Stai leggendo:

David di Donatello 2010: i vincitori

8 maggio 2010 News 16 Commenti
8 Maggio 2010

Ecco l’elenco dei vincitori dei David di Donatello 2010. I premi sono stati consegnati il 7 maggio alle 18:30 all’Auditorium della Conciliazione di Roma in una cerimonia condotta da Tullio Solenghi e trasmessa in diretta su Raisat Cinema e Rai4.


Miglior film italiano: L’uomo che verrà di Giorgio Diritti.
Nomination: Baarìa di Giuseppe Tornatore, Mine vaganti di Ferzan Ozpetek, La prima cosa bella di Paolo Virzì, Vincere di Marco Bellocchio.

Miglior regista: Marco Bellocchio per Vincere.
Nomination: Giorgio Diritti per L’uomo che verrà, Ferzan Ozpetek per Mine vaganti, Giuseppe Tornatore per Baarìa, Paolo Virzì per La prima cosa bella.

Miglior regista esordiente: Valerio Mieli per Dieci inverni.
Nomination: Claudio Noce per Good Morning Aman, Susanna Nicchiarelli per Cosmonauta, Marco Chiarini per L’uomo fiammifero, Giuseppe Capotondi per La doppia ora.

Miglior sceneggiatura: Francesco Bruni, Francesco Piccolo & Paolo Virzì per La prima cosa bella.
Nomination: Jim Carrington, Andrea Purgatori & Marco Risi (con la collaborazione di Maurizio Cerino) per Fortapàsc; Ivan Cotroneo & Ferzan Ozpetek per Mine vaganti; Giorgio Diritti, Giovanni Galavotti & Tania Pedroni per L’uomo che verrà, Marco Bellocchio & Daniela Ceselli per Vincere.

Migliore produttore: Giorgio Diritti & RAI Cinema per L’uomo che verrà.
Nomination: Medusa Film per Baarìa; Angelo Barbagallo, RAI Cinema & Gianluca Curti per Fortapàsc; Domenico Procacci per Mine vaganti; Simone Bachini, Mario Gianani per Vincere.

Miglior attore protagonista: Valerio Mastandrea per La prima cosa bella.
Nomination: Antonio Albanese per Questione di cuore, Libero De Rienzo per Fortapàsc, Kim Rossi Stuart per Questione di cuore, Filippo Timi per Vincere.

Migliore attrice protagonista: Micaela Ramazzotti per La prima cosa bella.
Nomination: Margherita Buy per Lo spazio bianco, Giovanna Mezzogiorno per Vincere, Stefania Sandrelli per La prima cosa bella, Greta Zuccari Montanari per L’uomo che verrà.

Migliore attore non protagonista: Ennio Fantastichini per Mine vaganti.
Nomination: Il complesso degli attori non protagonisti Baarìa, Pier Francesco Favino per Baciami ancora, Marco Giallini per Io, loro e Lara, Marco Messeri per La prima cosa bella.

Migliore attrice non protagonista: Ilaria Occhini per Mine vaganti.
Nomination: Anita Kravos per Alza la testa, Claudia Pandolfi per La prima cosa bella, Elena Sofia Ricci per Mine vaganti, Alba Rohrwacher per L’uomo che verrà.

Migliore direttore della fotografia: Daniele Ciprì per  Vincere.
Nomination: Maurizio Calvesi per Mine vaganti, Roberto Cimatti per L’uomo che verrà, Enrico Lucidi per Baarìa, Nicola Pecorini per La prima cosa bella.

Miglior musicista: Ennio Morricone per Baarìa.
Nomination: Pasquale Catalano per Mine vaganti, Carlo Virzì per La prima cosa bella, Marco Biscarini & Daniele Furlati per L’uomo che verrà, Carlo Crivelli per Vincere.

Miglior canzone originale: “Baciami ancora” da Baciami ancora.
Nomination: “Angela” da Cado dalle nubi, “Sogno” da Mine vaganti, “21st Century Boy” da La prima cosa bella, “Canzone in prigione” da Tutta colpa di Giuda.

Miglior scenografo: Marco Dentici per Vincere.
Nomination: Gian Carlo Basili per L’uomo che verrà, Andrea Crisanti per Mine vaganti, Maurizio Sabatini per Baarìa, Tonino Zera per La prima cosa bella.

Migliore costumista: Sergio Ballo per Vincere.
Nomination: Luigi Bonanno per Baarìa, Alessandro per Mine vaganti, Lia Francesca Morandini per L’uomo che verrà, Gabriella Pescucci per La prima cosa bella.

Miglior truccatore: Franco Corridoni per Vincere.
Nomination: Gino Zamprioli per Baarìa, Luigi Rocchetti & Erzsebet Forgacs per Mi ricordo Anna Frank, Paola Gattabrusi per La prima cosa bella, Amel Ben Soltane per L’uomo che verrà.

Miglior acconciatore: Alberta Giuliani per Vincere.
Nomination: Giusi Bovino per Baarìa, Aldo Signoretti & Susana Sanchez Nunez per Io, Don Giovanni, Massimo Gattabrusi per La prima cosa bella, Daniela Tartari per L’uomo che verrà.

Miglior montatore: Francesca Calvelli per Vincere.
Nomination: Massimo Quaglia per Baarìa, Patrizio Marone per Mine vaganti, Simone Manetti per La prima cosa bella, Giorgio Diritti & Paolo Marzoni L’uomo che verrà.

Miglior fonico di presa diretta: Carlo Missidenti per L’uomo che verrà.
Nomination Faouzi Thabet per Baarìa, Bruno Pupparo per Genitori e figli:) agitare bene prima dell’uso, Mario Iaquone per La prima cosa bella, Gaetano Ccarito per Vincere.

Migliori effetti speciali visivi: Paola Trisoglio & Stefano Marinoni di Visualogie per Vincere.
Nomination: Mario Zanot per Baarìa, EDI – Effetti Digitali Italiani per La prima cosa bella, Limina per L’uomo che verrà, Ermanno per L’uomo fiammifero.

Miglior film dell’Unione Europea: Il concerto di Radu Mihaileanu.
Nomination: Il nastro bianco di Michael Haneke, Il profeta di Jacques Audiard, Soul Kitchen di Fatih Akin, Welcome di Philippe Lioret.

Miglior film straniero: Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino.
Nomination: A Serious Man di Joel & Ethan Coen, Avatar di James Cameron, Invictus di Clint Eastwood, Tra le nuvole di Jason Reitman.

Miglior lungometraggio documentario: La bocca del lupo di Pietro Marcello.
Nomination: Hollywood sul Tevere di Marco Spagnoli, L’isola dei sordobimbi di Stefano Cattini, The One Man Beatles – Cercando Emitt Rhodes di Cosimo Messeri, Valentina Postika in attesa di partire di Caterina Carone.

Miglior cortometraggio: Passing Time di Laura Bispuri.
Nomination: L’altra metà di Pippo Mezzapesa, Buonanotte di Riccardo Banfi, Nuvole, mani di Simone Massi, Uerra di Paolo Sassanelli.

David Giovani: Baarìa di Giuseppe Tornatore.
Nomination: Baciami ancora di Gabriele Muccino, Genitori e figli:) agitare bene prima dell’uso di Giovanni Veronesi, Io, loro e Lara di Carlo Verdone, L’uomo che verrà di Giorgio Diritti.

David speciali alla carriera: Tonino Guerra, Lina Wertmüller, Bud Spencer & Terence Hill.


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 16 commenti a questo articolo:

  1. noir83 scrive:

    Manca la cinquina per la sceneggiatura

  2. Alberto Cassani scrive:

    Mancava anche il miglior produttore, avevo saltato di netto due categorie.

  3. Gabriele777 scrive:

    Ma non c’è uno dei migliori film. Quello di Verdone! Ma che razza di giuria è questa? Ma va va va va……….. Che buffonata. Sempre gli stessi nomi …

  4. Donatella Cossu scrive:

    Vero!!! Ma Io loro e lara??? Era bellissimo. Uhmmm Davidtopoli pure qui? Che tristezza.

  5. Alberto Cassani scrive:

    Il David di Donatello viene assegnato dall’Accademia del Cinema Italiano presieduta da Gian Luigi Rondi, ossia da tutti i professionisti più importanti che lavorano nel cinema italiano (come accade negli Stati Uniti con gli Oscar), oltre ad alcune personalità politiche e culturali (ad esempio il sindaco di Roma, il presidente della provincia di Roma e il Presidente della regione Lazio). Potete trovare la lista completa dei votanti, che sono più di 5.000, qui: http://www.daviddidonatello.it/giuria.php.

    “Io, loro e lara” ha una nomination per il miglior attore non protagonista ed è in corsa per il David Giovani, che sarà votato da oltre 6.000 studenti di scuola suiperiore di tutta Italia.

  6. renata scrive:

    Per deve vincere assolutamente FILIPPO TIMI!

  7. sara scrive:

    Che delusione…… nessuna nominatio per L’uomo nero il film di Rubini… avrebbe meritato come minimo la nomination di Valeria Golino come miglior attrice …. è stata bravissima… e a detta di tutti pure dei critici davvero in parte… e con una recitazione un pò diversa dal solito.. ci aspettavamo la nomina!!!!! Se la meritava molto più della Ramazzotti! Che schifo!!!

  8. alessia868 scrive:

    Le commedie non piacciono alle cricche intellettuali. Intanto se non fosse per le commedie Timi reciterebbe solo negli stabili. Messaggio a Verdone e Muccino: fregatevene!!! E’ un premio pilotato e quindi finto. Continuate per il pubblico.

  9. Anonimo scrive:

    Speriamo bene per Virzì!

  10. uniroma tv scrive:

    Gli studenti della Sapienza commentano le candidature al David di Donatello 2010 e pronosticano i vincitori. Il servizio di Uniroma TV al seguente link: http://uniroma.tv/?id_video=15937

    Ufficio Stampa di Uniroma.TV
    info@uniroma.tv
    http://www.uniroma.tv

  11. Edoardo scrive:

    Sono contentissimo per “Bastardi Senza Gloria”! E per Morricone!

  12. Riccardo scrive:

    Ma cos’ha vinto Morricone?

  13. Edoardo scrive:

    Miglior musicista per Baaria

  14. Riccardo scrive:

    Allora tantissi complimenti e auguri per un futuro ancor più pieno di meritati successi.
    W Morricone!!!!!!!!!!

  15. Vigile scrive:

    Soddisfazione per i premi dati a “Vincere”, un film intenso, difficile, un cinema che innova. Peccato per la musica, che é molto bella e usata in modo originale. Una domanda: che cos’é il David giovani?

  16. Alberto Cassani scrive:

    Il David Giovani è un premio dato da 6.000 studenti delle scuole superiori, sotto il coordinamento di Agiscuola. Una stessa scuola non può partecipare per due anni di fila, ma credo che la maggior parte siano comunque scuole di Roma o del Lazio perché le proiezioni ufficiali per la giuria si tengono a Roma. Gli studenti vedono una ventina di film e a fine proiezione gli danno un voto. Quelli con la media più alta compongono la cinquina e la giuria li rivota. I ragazzi ottengono in cambio crediti formativi ma devono scrivere una relazione sulla loro esperienza di giurati, con la possibilità di vincere anche un accredito per il Festival di Venezia.

    A parte questo, diciamo che è qualche anno che in Italia si vedono film sempre molto diversi tra loro, però è bello vedere che anche autori importanti escono un po’ dai loro canoni e rischiano qualcosa a livello produttivo. Poi magari non sempre il pubblico risponde con il giusto entusiasmo, però qualche segnale di vitalità c’è.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)