Stai leggendo:

"11 donne a Parigi" di Audrey Dana

3 dicembre 2015 Recensioni 0 Commenti
11 donne a Parigi

Microcinema, 3 Dicembre 2015 – Indegno

11 donne, tutte diverse tra loro, vivono a Parigi. Madri di famiglia, donne d’affari, amiche, single o sposate, nello svolgersi della loro quotidianità hanno modo di incontrarsi, conoscersi e sfiorarsi attraverso una serie di situazioni allegre, confuse, inattese e paradossali…


 Laetitia Casta e Audrey Dana in una scena di 11 donne a ParigiIn questo suo secondo film da regista Audrey Dana, più nota in Francia come attrice, riesce a mettere insieme un cast stellare (che comprende Laetitia Casta, Vanessa Paradis, Isabelle Adjani, Julie Ferrier e Sylvie Testud) per una storia corale attraverso cui mette in scena 11 ritratti di splendide donne anticonformiste ed emancipate, ma che allo stesso tempo riesce a ridicolizzare e sminuire attraverso una sceneggiatura così povera e squallida da far rimpiangere i tempi in cui la parità dei sessi era solo un’utopia.

Vanessa Paradis in una scena di 11 donne a ParigiOttima l’idea base di 11 donne a Parigi, per cui diversi caratteri femminili – tendenti a rappresentare ogni aspetto della donna dei nostri tempi – si spogliano della complessità e della serietà in cui da sempre vengono ingabbiate e si svelano in maniera meno eroica di quanto le si immagini. Ma insieme alle altre due sceneggiatrici Murielle Magellan e Rapahelle Desplechin (sorella di Arnaud), la Dana intesse una trama spiccia, fatta di pretesti che servono solo a liberare le donne da ingannevoli e stucchevoli stereotipi, senza andare realmente a fondo nel mondo femminile. Mettono in bocca alle protagoniste dialoghi surreali, svuotati da qualsiasi senso possibile, riempiti di parole volgari e continui riferimenti sessuali che neanche un divo del cinema porno… Che si tratti di una stilista affermata o un’allettante donna d’affari, di un’abile avvocatessa o una giovane mamma, si giunge sempre a una conclusione repentina, senza capire mai le vere dinamiche di ogni mutamento di ciascuna protagonista: tutto d’un tratto si prova attrazione tra donne, si diventa improvvisamente amiche senza premesse, ci si innamora senza presupposti, ci si sente vecchie malgrado si abbia ancora successo.

Isabelle Adjani in 11 donne a ParigiNon basta giocarsi la carta dell’ironia per giustificare un film in cui né regia, né parole, né storia, né interpretazioni rendono giustizia a quest’universo femminile che seppur volutamente antieroico, non vive più neanche di quella femminilità, intelligenza, astuzia che da sempre sono gli elementi all inclusive del pacchetto. 11 vuote donne a Parigi sarebbe stato il titolo più appropriato.


La locandina di 11 donne a ParigiTitolo: 11 donne a Parigi (Sous les jupes des filles)
Regia: Audrey Dana
Sceneggiatura: Audrey Dana, Murielle Magellan, Raphaëlle Desplechin
Fotografia: Giovanni Fiore Coltellacci
Interpreti: Isabelle Adjani, Alice Belaïdi, Laetitia Casta, Audrey Dana, Julie Ferrier, Audrey Fleurot, Marina Hands, Géraldine Nakache, Vanessa Paradis, Alice Taglioni, Sylvie Testud
Nazionalità: Francia, 2014
Durata: 1h. 58′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)