Articoli nella categoria » Articoli

Il piano sequenza

Il piano sequenza

1 Novembre 2016

Il piano sequenza è un’inquadratura particolare, capace di creare completa identità tra il tempo scenico e quello reale, facendo così vivere in una situazione particolare agli spettatori ciò che accade ai personaggi. Ma il piano sequenza non è solo questo: è anche maestria, immaginazione e coraggio…


I movimenti di macchina

I movimenti di macchina

13 Ottobre 2016

Non sempre ciò che vediamo sullo schermo è ripreso in maniera inerte. Molto spesso, anzi, la macchina da presa si muove intorno ai personaggi per mostrarli da punti di vista differenti o per inserirli in maniera particolare nell’ambiente che li circonda. In questo articolo trovate i movimenti di macchina più frequenti…


Le inquadrature cinematografiche

Le inquadrature cinematografiche

28 Settembre 2016

Ci sono infiniti modi di girare una scena, infinite sequenze possibili di infinite inquadrature diverse. Ogni inquadratura ha un significato e un effetto diverso, e così ogni sequenza di inquadrature. Di conseguenza, il punto di vista scelto dal regista in ogni inquadratura è di vitale importanza per la riuscita del film…


¡Que viva el cine! Viaggio nella culla del cinema iberoamericano

Festival Internazionale di Cartagena 2016

Cartagena, 2-7 Marzo 2016

Il Festival Internazionale di Cinema di Cartagena de Indias, in Colombia, ha offerto una finestra a pubblico e critica per capire l’evoluzione del cinema iberoamericano e le radici del suo successo. Il più longevo Festival di cinema dell’America Latina, il FICCI ha proposto quest’anno più di 150 pellicole a un pubblico di oltre 120.000 spettatori…


Capire ciò che vediamo, conoscere ciò di cui scriviamo

The Hateful Eight

1 Febbraio 2016

In occasione dell’uscita italiana di The Hateful Eight, Paolo Mereghetti ha pubblicato sul Corriere della Sera una dura recensione, criticando Quentin Tarantino per alcune scelte visive da lui compiute nel corso delle quasi tre ore di film. Il problema è che Mereghetti ha frainteso ciò che ha visto…


I Festival, le nazioni e le nazionali

pellicola

Una delle domande più frequenti che si sente nella conferenza stampa di conclusione del Festival di Venezia è “Come mai non avete dato più premi al cinema italiano?” Una delle risposte più frequenti è “Non abbiamo pensato alla nazionalità dei singoli film”. Ma è proprio così? Analizzare i risultati delle ultime 31 edizioni di Venezia, Cannes e Berlino aiuta a capire quanto realmente le giurie tendano a premiare film provenienti dai loro paesi…


La guerra della Marvel

Marvel

Pubblicato su Fumo di China, Luglio 2014

Provate a pensare cosa può voler dire andare in guerra usando fucili e munizioni costruite dal nemico. E’ questa la situazione in cui si trovano le casa di produzione che realizzano film tratti dai fumetti pubblicati dalla Marvel, da quando la Casa delle Idee ha iniziato a prodursi da sola i film…


Il cyberspazio sul grande schermo

Il cyberspazio sul grande schermo

Pubblicato su Bloom #12, Gennaio 2012

Pur avendo le caratteristiche per farne uno dei propri luoghi preferiti, il cinema si è avventurato di rado lungo le autostrade informatiche che costituiscono il cyberspazio. E quando l’ha fatto, l’ha fatto spesso in maniera poco convincente. Ma gli esempi davvero validi per fortuna non mancano…


London Film Festival 2013

London Film Festival

Pochi giorni fa si è concluso il 57° London Film Festival, che CineFile ha seguito per voi cercando di esplorare una realtà diversa dai festival nazionali e internazionali più conosciuti. La sensazione che questo grande evento della cinematografia inglese lascia addosso è di un programma pensato per le persone, per gli spettatori, cui vengono proposti tutti i migliori film già presentati ai festival più importanti uniti a prime europee e mondiali…


Soundtrack: Lo Stato dell'Unione

Chiave di violino

Dimitri Riccio, in collaborazione con Colonne Sonore

Alla luce della splendida sinfonia di John Williams per il “Lincoln” di Steven Spielberg che abbiamo analizzato settimana scorsa, possiamo provare a fare lo “Stato dell’Unione” della musica applicata al cinema per l’anno appena trascorso. Stato tutt’altro che incoraggiante…


Le mani sul FUS

Le mani sul FUS

Pubblicato su Players Magazine #19

Creato nel 1985, il Fondo Unico per lo Spettacolo distribuisce i soldi che il Governo mette ogni anno a disposizione del cinema italiano. Ma ogni anno più di un dubbio sorge sui criteri con cui questi soldi vengono assegnati, e a volte non sono solo dubbi…


L'impressione di realtà e l'era del digitale

Proiettore cinematografico 1

Pubblicato su Bloom #14, Settembre 2012

Cosa vediamo realmente, quando guardiamo un film? Come reagiamo quando il grande schermo viene illuminato dalle immagini del film? E come i nostri comportamenti – anche inconsapevoli – sono cambiati, nel corso del secolo abbondante di vita del cinema?


Da un altro mondo

La cosa da un altro mondo

Diretto dall’esordiente Christian Nyby, montatore abituale di Howard Hawks, “La ‘cosa’ da un altro mondo” è comunemente considerato opera dello stesso Hawks, ed è ritenuto uno dei film di fantascienza più importanti della storia del cinema…


L'uomo al mio fianco è un mostro inumano?

Who goes there?

John W. Campbell Jr è stato una delle figure più importanti della storia della fantascienza letteraria. Ha ideato space opera ad ampio respiro e di buon successo, ma è forse come direttore della rivista Astounding Science Fiction che la sua influenza si è fatta più sentire…


Il terrore della catastrofe sul grande schermo

The Day After

Pubblicato su Bloom #6, Luglio 2010

Fin dai suoi primi anni, il cinema ha saputo terrorizzare gli spettatori mettendo in scena immani disastri, a volte ispirandosi anche a grandi tragedie realmente accadute. E il pubblico ha sempre risposto con entusiasmo, ben contento di farsi spaventare per un paio d’ore…


Falsi fumetti al cinema

Push

Pubblicato su Ink #55, Luglio 2010

Negli ultimi anni Hollywood ha iniziato a produrre con una certa regolarità pellicole dedicate a supereroi che sembrano usciti dalle pagine dei fumetti ma non lo sono. E’ in realtà un’abitudine iniziata in Italia alla fine degli anni ’60, mai sopita e spesso di successo…


La storia del Batman cinematografico

16 settembre 2009 Articoli 4 Commenti
Batman

Pubblicato su Fumo di China #175, Ottobre 2009

Il rapporto tra Batman e il cinema è vecchio quasi quanto il personaggio stesso. Erano infatti passati solo 4 anni dal debutto della creatura di Bob Kane e Bill Finger sulle pagine di Detective Comics, quando arrivò sul grande schermo un serial di 15 episodi prodotto dalla Columbia…


I due volti di Werner Herzog

5 settembre 2009 Articoli 2 Commenti
Werner Herzog

Sbarcato al Lido di Venezia con il remake del “Cattivo Tenente” diretto da Abel Ferrara nel 1992, Werner Herzog è stato poche ore dopo protagonista anche del primo “film sorpresa” di questa edizione del Festival, un thriller prodotto da David Lynch…


Festival di Locarno 2009

Festival di Locarno

Ribelle, indipendente, resistente. Questi sono stati gli aggettivi che Marco Solari, presidente del Festival di Locarno, ha voluto utilizzare nell’occasione della cerimonia di apertura della 62a edizione che si è tenuta dal 5 al 15 Agosto del 2009.


La tematica dello sguardo nel cinema di Stanley Kubrick

Generalmente, parlando di Stanley Kubrick si finisce col cadere nell’ovvietà. Questo perché di solito si dà peso soltanto alla forma estetica del suo cinema, senza approfondire quei significati nascosti che i suoi film intrappolano nelle tanto suggestive immagini.


Cesare Zavattini: la rivoluzione dello sguardo

«Avevamo dentro quella confusione, mista a dolcezza e perfino angoscia, di chi improvvisamente può far di tutto, dir tutto e si attarda un momento davanti alle meraviglie del possibile.»


Errol Flynn & Burt Lancaster: Cappa, spada e cialtroneria

Capitan Blood

Il termine “swashbuckler” viene usato fin dal XVI secolo per indicare quegli avventurieri fanfaroni che durante i duelli si fanno sentire più con la bocca che con la spada. Il cinema di avventura ha proposto negli anni innumerevoli versioni di questo tipo di personaggio, ma due attori in particolare sono stati l’impersonificazione dello swashbuckler sul grande schermo e nella vita reale: Errol Flynn prima e Burt Lancaster poi…


Introducing Barbora Bobulova

Arrivata giovanissima nel cinema italiano, l’attrice slovacca ha avuto una carriera variegata, divisa tra cinema, televisione e teatro, coronata dai premi ottenuti con le sue interpretazioni in “La spettatrice” di Paolo Franchi e “Cuore sacro” di Ferzan Ozpetek…


Bittersweet Movies: il cinema di Dušan Makavejev

Nato nel 1932 a Belgrado, Dušan Makavejev è stato per tutta la sua carriera un grande cantore della sua Jugoslavia. L’ha fatto con ironia e senza paura, e ne ha pagato le conseguenze…


Amore, Poesia e Libertà – L’arte di Jan Švankmajer

Era il 1919 quando Robert Wiene diresse Il gabinetto del dottor Caligari, il primo film ad appartenere a tutti gli effetti alla corrente espressionista che si era andata pian piano delineando nella cinematografia tedesca del decennio


Piccola guida al cinema "sfigato" di Pupi Avati

Pupi Avati

8 Luglio 2003

Pupi Avati è un regista dalla carriera pregevole ma vissuta sempre sottotono, al riparo dalle celebrazioni della critica e delle folle. Per chi digerisce bene le retrospettive, l’home video dà la possibilità di riscoprire uno degli autori più raffinati e composti del cinema italiano…


Ed Wood: il peggiore di tutti

28 febbraio 2003 Articoli 6 Commenti
CineFile

Uno è sempre considerato matto quando perfeziona qualcosa che gli altri non afferrano…


Genio e follia di Tex Avery

Tex Avery

Chi è Tex Avery? Tex Avery è forse il più grande creatore di cartoni animati di tutti i tempi. Innovatore come nessun altro, Avery ha dato alla luce alcuni dei personaggi più amati da bambini e adulti di tutto il mondo…


Witness - Il testimone

31 luglio 1998 Articoli 0 Commenti
Witness - Il testimone

David S. Cohen, pubblicato su scr(i)pt, Luglio 1998 – Tradotto da Alberto Cassani

Devono essere sembrati una strana coppia creativa, probabilmente anche a loro stessi. Uno era un poeta e romanziere laureato in una prestigiosa università, che veniva da una famiglia di politici; l’altro era un ex-giornalista ora sceneggiatore televisivo che era cresciuto in una fattoria della California…


Propaganda Films: Questi uomini sono il futuro di Hollywood... o la sua morte?

1 febbraio 1998 Articoli 0 Commenti
CineFile

Maximillian Potter, pubblicato su Premiere, Febbraio 1998 – Tradotto da Alberto Cassani

Alla fine degli anni 80, il ventiduenne Antoine Fuqua ritirò tutti i suoi risparmi – tutti e 500 i suoi dollari – e realizzò un cortometraggio che raccontava di uno spacciatore la cui crisi di coscienza lo porta a suicidarsi. Quel film era il disperato tentativo da parte di Fuqua di provare a se stesso e al mondo di essere un regista…