Stai leggendo:

"20th Century Boys" di Yukihiko Tsutsumi

21 maggio 2009 Recensioni 17 Commenti
20th Century Boys

Inedito in Italia – Terribile

Nel 1969 un gruppo di bambini inventa una storia secondo cui la razza umana rischierà la distruzione l’ultimo giorno del 2000 e saranno proprio loro a salvare il mondo. Trent’anni dopo, quanto avevano scritto nel loro Libro delle Profezie sta diventando realtà…


Una scenaPrimo capitolo della trilogia che adatta per il grande schermo lo splendido manga di Naoki Urasawa, 20th Century Boys è purtroppo un film insignificante, che rende un pessimo servizio all’interessante materiale originale banalizzando i personaggi e svilendo il complicato intreccio ideato dal fumettista giapponese. E un così cattivo risultato artistico è davvero sorprendente, perché con il suo budget di 6 miliardi di Yen questa trilogia è uno dei progetti più costosi della storia del cinema giapponese.

Una scenaLa scelta di caricare i toni comici rispetto all’aspetto drammatico della vicenda fa più danni della decisione di cambiare la cronologia del racconto rispetto alle pagine disegnate, ma l’insieme delle due scelte porta il film ad essere una prevedibile parodia della storia a fumetti da cui è tratto. La mediocre regia del pur esperto Yukihiko Tsutsumi e la pessima fotografia di Satoru Karasawa non fanno altro che mettere involontariamente in risalto i tanti difetti di una pellicola in cui è davvero impossibile trovare qualcosa da salvare.


La locandina giapponeseTitolo: 20-seiki shônen: Honkaku kagaku bôken eiga
Regia: Yukihiko Tsutsumi
Sceneggiatura: Yasushi Fukuda, Takashi Nagasaki, Naoki Urasawa, Yûsuke Watanabe
Fotografia: Satoru Karasawa
Interpreti: Toshiaki Karasawa, Etsushi Toyokawa, Takako Tokiwa, Teruyuki Kagawa, Hidehiko Ishizuka, Takashi Ukaji, Katsuhisa Namase, Fumiyo Kohinata, Renji Ishibashi, Arata, Kenichi Endo
Nazionalità: Giappone, 2008
Durata: 2h. 22′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 17 commenti a questo articolo:

  1. mrfusion scrive:

    Che disgraziati..

    (vabbeh che nel fumetto ad un certo punto non si capiva piu’ una sega da tanto era intricata la trama.. magari e’ un bene che l’hanno banalizzata!)

  2. Alberto Cassani scrive:

    Be’, ma questo è il primo film di una trilogia. Non c’era bisogno di semplificare molto, perché il tempo per spiegare le cose c’era. E’ che l’han resa proprio stupida… Filmaccio.

  3. Fauno scrive:

    Scrivo qui il mio messaggio perchè è il primo post in homepage:

    Seguo da molto il vostro sito ed il vostro lavoro, trovo veramtente ottima l’idea del nuovo “”Cinefile.biz”!

    Continuate così!

    Ciaaaaaaaaooooooooooo!

  4. Alberto Cassani scrive:

    Grazie infinite per l’apprezzamento, Fauno.

  5. CINEMAeVIAGGI scrive:

    Incredibile… anche voi di CineFile siete diventati un blog. E’ ormai la piattaforma del futuro… o meglio, del presente?

  6. Alberto Cassani scrive:

    No, non facciamo confusione. Dopo cinque anni con la vecchia grafica era ora di cambiare e di aggiornarci alla tecnologia corrente in modo da avere una gestione del sito molto più semplice, ma questo resta un sito di critica cinematografica, non un blog. Anche graficamente, ho cercato di fare una cosa più articolata rispetto ai blog e ai siti strutturati come i blog, anche se in effetti i siti che usano la stessa tecnologia alla fine tendono ad assomigliarsi un po’ tutti. In questa nuova versione usiamo un software per blog per semplicità, ma mi sembra che l’impostazione del sito sia ben diversa da quella dei blog. Il che non vuol dire che i siti siano migliori dei blog, ma semplicemente sono due cose diverse.
    Per come la vedo io, per come gestisco il Diario di un Giovane Critico, in un blog l’articolo è un punto di partenza per una discussione tra i lettori e con l’autore. Qui invece il centro continuano ad essere le nostre recensioni, i commenti sono un di più. Semplicemente, ho approfittato del restyling per dare ai lettori la possibilità di commentare direttamente le recensioni visto che comunque ricevo molte mail con richieste di informazioni e spiegazioni, e anche critiche su quello che abbiamo scritto. A volte anche da parte di attori e registi dei film che abbiamo recensito. E allora ho pensato che sarebbe stato più comodo per tutti, più diretto, poter scrivere direttamente sul sito.
    Poi io vengo anche dalla positiva (in questo senso) esperienza di due anni fa su un altro sito, che è durato poco ma in cui i lettori usavano i commenti esattamente come li intendo io, come la pagina della posta su un giornale, non come un luogo per chiacchierare con gli amici. Non è mia intenzione fomentare la chiacchiera a fondo pagina, ma solamente intervenire in qualità di autore/direttore. Lo sto facendo in questi primi giorni per mettere in modo le cose e avere la possibilità di testare le funzionalità del sito, ma già dalla settimana prossima interverrò solo in determinate situazioni. Non sono nemmeno sicuro di lasciare l’elenco degli ultimi post commentati nella colonna di destra…
    Poi è ovvio che se i lettori vogliono venire sulle nostre pagine a discutere dei film che noi abbiamo recensito e loro hanno visto mi fa molto piacere, ma diciamo che dopo il periodo di rodaggio interverrò solo se interrogato (com’è capitato con Inland Empire), lasciando a loro le discussioni e i commenti.

  7. mrfusion scrive:

    Secondo me la pagina e’.. troppo a sinistra, graficamente.. preferivo il testo piu’ centrato (quindi con le due colonne ai lati), era piu’ leggibile.

  8. CINEMAeVIAGGI scrive:

    Avete notato però di aver perso ogni risultato di Google? Tutti i film indicizzati in passato ormai puntano a link morti!

  9. Alberto Cassani scrive:

    Sì, quella dei motori di ricerca l’avevo messa in conto. Avevo anche preso in considerazione di fare dei redirect per tutte le vecchie pagine, poi ho lasciato perdere. Però devo dire che la versione nuova è stata indicizzata molto velocemente da google, anche se con un ranking notevolmente inferiore a quella precedente. Alle volte, comunque, compare il link alla pagina vecchia con subito sotto quella alla pagina nuova. Per adesso le statistiche sono sugli stessi livelli dell’ultimo periodo del vecchio sito, quindi non c’è troppo di cui lamentarci.

    Per quanto riguarda la destra e la sinistra, secondo me invece è più leggibile così, perché l’occhio scorre inconsciamente la pagina da sinistra a destra, e quindi in questo modo trova prima il testo che bisogna leggere. La terza colonna l’ho eliminata perché alla fine non aveva nulla se non il banner pubblicitario. Mi trovassi in mano qualcosa di serio da metterci, crearla è un attimo…

  10. Andrea scrive:

    La nuova veste grafica del sito è più accattivante ed elegante.
    Ma dove è andata a finire il link a tutte le recensioni che invece era presente precedentemente?!

  11. Alberto Cassani scrive:

    Mah… io da utente non capisco tutta questa necessità di un elenco alfabetico dei film recensiti… Quando arrivo in un sito, se quello che cerco non è in home-page uso subito il motore di ricerca, non navigo nelle sezioni interne. Trovo decisamente più comodo usare il motore di ricerca…

    L’elenco l’ho tolto perché non c’era modo di farlo in automatico, ma visto che siete stati in tanti a lamentarvi di questa mancanza sto cercando una soluzione per accontentarvi. Vediamo nelle prossime settimane.

  12. Andrea scrive:

    Ti ringrazio per la tua celere risposta.
    Comunque se in molti si sono lamentati ci sarà un motivo!
    Personalmente io ogni tanto partivo dalla lettera A (anzi dai numeri perchè c’erano prima quelli in elenco) e mi leggevo le recensioni. Molti film gli ho potuti conoscere grazie all’elenco dei film recensiti e non perchè usavo un motore di ricerca. Anche perchè un motore di ricerca serve quando sai cosa cercare o almeno hai un’idea di cosa ricercare ma per un sito di “Qui invece il centro continuano ad essere le nostre recensioni” come tu hai scritto nella risposta del 7 luglio 2009 alle 00:43 un utente in un sito di cinema vuole navigare all’interno per scoprire film che non ha avuto il modo di vedere e conoscere.

  13. Alberto Cassani scrive:

    Sì, evidentemente erano in molti che guardavano l’elencone in cerca di ispirazione… Però dalle statistiche del sito non sembrava, perché in realtà quelle pagine erano meno viste delle liste delle sceneggiature. Ma si vede che quelli che lo usavano ci erano molto affezionati e hanno deciso di farsi sentire… Ancora un po’ di pazienza.

  14. Anonimo scrive:

    Ma lo sai cosa stai dicendo?Lo hai visto il film?Come fai a dire che è insignificante?Tu lo sei

  15. Mirko scrive:

    E pensare che il manga è qualcosa di superlativo… :( sigh!

  16. Alberto Cassani scrive:

    Il manga l’ho amato molto anch’io, anche se non al primo colpo. Avevo preso il primo albo e non mi era piaciuto, poi diversi miei amici continuavano a parlarne bene e allora mi sono fatto prestare i numeri successivi e m’è piaciuto tantissimo. Il film cerca di essere fedele ma è fatto troppo male, tant’è che il secondo e il terzo ce li ho lì da una vita ma non ho ancora trovato la voglia di guardarli.

  17. Mirko scrive:

    Sì, è successo lo stesso anche a me. Ne avevo letto bene su parecchi siti, ma dopo il primo volume ho fatto davvero fatica ad andare avanti, a convincermi a proseguire e invece si è rivelata una gran bella storia (peccato per gli ultimi volumi frettolosi, ma l’autore stava male fisicamente…), che mi ha conquistato soprattutto per l’atmosfera molto simile ad It di Stephen King (mi riferisco al libro, non so se l’hai letto. Comunque te lo stra-consiglio!) con il parallelismo fra infanzia ed età adulta (specialmente la parte di loro bambini è fortemente influenzata da quel libro, tant’è che mi pare che il mangaka lo citi pure nella storia), il tutto condito con la musica Rock… veramente notevole! Credo proprio che eviterò i film allora… vorrei mantenere intatto il bel ricordo! XD Magari un domani, quando avrò più coraggio… eheh

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre