Stai leggendo:

3 Generations di Gaby Dellal

22 novembre 2016 (20 ottobre 2016) Recensioni 0 Commenti
3 Generations

Videa, 24 Novembre 2016 – Frizzante

Ramona ha 16 anni. Ha una madre ma non un padre, ha una coppia di nonne omosessuali e soprattutto ha il grande desiderio di diventare uomo il più presto possibile. Per poter iniziare la terapia, però, ha bisogno del consenso di entrambi i genitori…


Elle Fanning, Naomi Watts e Susan Sarandon in 3 Generations3 Generations affronta la tematica di gender alternando momenti di ironia ma a tratti anche di inquietudine attraverso gli umori di questa battagliera adolescente che coinvolge nel suo processo di cambiamento non solo la sua famiglia ma anche una nuova famiglia acquisita. Il pretesto di una firma è l’occasione giusta per rispolverare un padre che, sparito dalla circolazione per una vita più convenzionale, continuerà a fare i conti con questa figlia un po’ speciale.

Naomi Watts ed Elle Fanning in 3 GenerationsL’interpretazione di Susan Sarandon, la nonna, alleggerisce molto i toni lì dove la madre Maggie (Naomi Watts) si fa carico di alcuni momenti di chiara nevrosi suscitata dalla situazione. Il mondo adolescenziale di Ramona è protagonista, lei soprattutto vuole essere accettata dai suoi compagni, cambiare scuola per essere libera dal suo passato e amare senza essere vittima di pregiudizi. Il suo diventa un viaggio nel passato per conquistarsi il suo futuro.

Elle Fanning e Susan Sarandon in 3 GenerationsTutta la vicenda si svolge in particolar modo nelle abitazioni dei rispettivi genitori e la differenza di stile ci aiuta a cogliere la stabilità dell’uno rispetto alle difficoltà dell’altra: il padre vive in una casa che si sviluppa tutta in orizzontale, circondata da pareti a vetro come per chi non ha nulla da nascondere, mentre le donne condividono tutte le stesse mura domestiche strutturate in verticale con piani da salire, scale che spesso mettono Maggie a tappeto per fatica e per peso di coscienza, con camere comunicanti fatte apposta per spiare. La macchina da presa a volte si nasconde dietro le porte ad ascoltare le chiacchiere delle adulte, come allo stesso modo fa Ramona, che spesso percepisce dettagli sulla sua vita proprio da ascolti indiretti, da parole rubate da dietro una porta.

Elle Fanning in una scena di 3 Generations3 Generations è ben equilibrato; la regista Gaby Dellal è brava nel non perdersi nei classici stereotipi che il genere potrebbe offrire, tutto è affrontato con naturalezza senza calcare troppo la mano e senza inutili sentimentalismi. Sono bellissimi alcuni primi piani sul volto da acerbo ragazzo della protagonista (Elle Fanning) e ancor più significativi sono i momenti in cui Ramona è davanti lo specchio e controlla con felice innocenza i dettagli del Ray che sta sbocciando sul suo giovanissimo corpo.


La locandina di 3 Generations - Una famiglia quasi perfettaTitolo: 3 Generations – Una famiglia quasi perfetta (About Ray)
Regia: Gay Dellal
Sceneggiatura: Nikole Beckwith
Fotografia: David Johnson
Interpreti: Elle Fanning, Linda Emond, Susan Sarandon, Naomi Watts, Andrew Polk, Marcos A. Gonzalez, Ira Jackson, Antonio Ortiz, Marquis Rodriguez, Tessa Albertson, Jordan Carlos, Gameela Wright, Lucca De Oliveira
Nazionalità: USA, 2016
Durata: 1h. 27′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento








Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].