Stai leggendo:

"Amore & altri crimini" di Stefan Arsenijevic

8 giugno 2009 Recensioni 0 Commenti
Amore & altri crimini

Ripley’s Film, 19 Giugno 2009 – Tenero

Anica è una bella donna di mezz’età fidanzata con un piccolo criminale, che sta progettando la sua fuga con i soldi dell’amante. Stanislav è un giovane “fattorino” del criminale che rivela il suo tenero amore alla signora Anica: i due si conosceranno e conosceranno meglio chi li circonda…


Anica Dobra in Amore & altri criminiCompito di ogni buona casa di distribuzione indipendente che si rispetti è far conoscere registi, stili e cinematografie sconosciute, sfidando periodi commerciali non sempre favorevoli così come le sfide concorrenziali delle altre rivali: per questo merita un plauso la Ripley’s Film, che è riuscita a scovare questo film d’esordio, presentato al Festival di Berlino, del giovane regista serbo Stefan Arsenijevic e decide di distribuirlo a metà giugno, periodo generalmente privo di attrattive economiche.

Anica Dobra in Amore & altri criminiUn piccolo dramma teneramente noir, scritto dal regista con Bojan Vuletic e Srdan Koljevic, che innesta i meccanismi del genere con le malinconie tipiche del luogo, un condominio serbo freddo, vuoto e innevato, e del dramma esistenziale. Il film racconta, approfittando del minimalismo della location e dei suoi intrecci, della voglia di fuga di ognuno di noi dalle gabbie che ci costruiamo, di come si cerchi – di solito vanamente – di forzare i dispositivi del destino per trovare una propria via, sia essa la fuga, la parola, o la stessa canzone cantata all’infinito.

Vuk Kostic in Amore & altri criminiStorie di vite quotidiane, appena macchiate dal romanzesco del noir, in cui Arsenijevic fa un uso discreto e azzeccato dei simbolismi e delle trame secondarie, come gli oggetti che s’inceppano in continuazione o la ragazza che riprende a parlare, anche se a lungo andare si riscontra l’assenza di una struttura tragica adeguata al respiro del finale. A parte queste debolezze verso la fine, il calibro con cui la sceneggiatura tratteggia personaggi, gestisce i racconti e i suoi significati creando un solo sistema, è la cosa migliore del film (anche se non si comprende del tutto l’ondivago comportamento di Milutin) che si reggerebbe altrimenti su una regia adeguata, ma a volte fin troppo trattenuta e legata a un concetto di cinema un po’ manieristico. Nonostante questo il film riesce a sedurre, pur con qualche pesantezza, e incuriosisce il tono caldo e intimo di Arsenijevic, aiutato da un cast molto interessante in cui colpisce la naturalezza e la paradossale umanità di Vuk Kostic, che dà il senso a una pellicola amara, forse a tratti persino iettatoria, ma che spesso sa toccare le giuste corde.


La locandina di Amore & altri criminiTitolo: Amore & altri crimini (Ljubav i drugi zlocini)
Regia: Stefan Arsenijevic
Sceneggiatura: Stefan Arsenijevic, Srdjan Koljevic, Bojan Vuletic
Fotografia: Simon Tansek
Interpreti: Anica Dobra, Vuk Kostic, Milena Dravic, Fedja Stojanovic, Hanna Schwamborn, Ljubomir Bandovic, Ana Markovic, Dusica Zegarac, Semka Sokolovic-Bertok
Nazionalità: Serbia – Germania – Austria – Slovenia, 2008
Durata: 1h. 46′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.