Stai leggendo:

"Disperato Aprile" di Walter Salles

27 giugno 2002 Recensioni 0 Commenti
Disperato Aprile

Buena Vista, 5 Luglio 2002 – Patinato

Brasile, 1910. Una famiglia è impegnata in una lunga faida che qualcuno vorrebbe fermare, ma la famiglia ormai non ha più niente e non può permettersi di perdere anche l’Onore. Un giorno, al Ruscello delle Anime – dove il ruscello si è seccato e non restano altro che le anime – arriva una sirena dagli occhi azzurri…


Ravi Ramos Lacerda in Disperato AprilePresentato in concorso al Festival di Venezia 2001, dove ha tutt’altro che ben impressionato la stampa, Disperato Aprile arriva nelle nostre sale di rimbalzo dagli Stati Uniti, dove ha invece ottenuto addirittura una nomination ai Golden Globe come miglior film in lingua straniera.

Rodrigo Santoro in Disperato AprileScritto dal regista insieme con Sérgio Machado e Karim Aïnouz e liberamente ispirato a un romanzo di Ismail Kadaré (che era però ambientato in Albania), Disperato Aprile è una sequela impressionante di dialoghi da telenovela sostenuti da una trama interessante ma mal ritmata e da una fotografia bella ma poco funzionale alla storia. Walter Salles, già autore dell’acclamato Central do Brasil, si dimostra qui un ottimo regista pubblicitario ma un mediocre narratore. Eppure il film potrebbe piacere ugualmente, se si riesce a vincere la noia e interessarsi alla trama.

Una scena di Disperato AprileIl cast mette insieme attori professionisti e non, ma nessuno dà l’impressione di essere un attore vero: tutti sono piuttosto inespressivi e il doppiaggio non li aiuta di certo. Il migliore sembra comunque il piccolo Ravi Ramos Lacerda, mentre il protagonista Rodrigo Santoro non si fa certo notare per le doti recitative. Non è difficile comunque immaginare che il film possa piacere soprattutto alle donne più sensibili, che magari verseranno anche qualche lacrima.


La locandina statunitense di Disperato AprileTitolo: Disperato Aprile (Abril despedaçado)
Regia: Walter Salles
Sceneggiatura: Walter Salles, Sérgio Machado, Karim Aïnouz
Fotografia: Walter Carvalho
Interpreti: Rodrigo Santoro, Ravi Ramos Lacerda, Flavia Marco Antonio, Luiz Carlos Vasconcelos, Everaldo Pontes, José Dumont, Rita Assemany, Flavia Marco Antonio, Othon Bastos, Caio Junqueira, Mariana Loureiro, Servilio de Holanda
Nazionalità: Brasile – Svizzera – Francia, 2001
Durata: 1h. 46′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)