Stai leggendo:

"E.T. - L'Extra-Terrestre" di Steven Spielberg

29 marzo 2002 Recensioni 11 Commenti
E.T. - L'extra-terrestre

Uip, 7 Dicembre 1982/29 Marzo 2002 – Straordinario WOW

L’amicizia tra il piccolo Elliott e un simpatico extra-terrestre abbandonato per sbaglio sulla Terra dai suoi simili. Insieme ai suoi due fratelli, Elliott proteggerà E.T. dagli scienziati che gli danno a caccia e lo aiuterà a tornare sul suo pianeta…


"LA" scena di E.T. L'extra-terrestreEsattamente vent’anni fa usciva nelle sale di mezzo mondo uno dei più bei film di Steven Spielberg. Bambini e adulti rimasero stregati da questa bellissima favola scritta da Melissa Mathison, che torna sui nostri schermi per celebrarne l’anniversario. Per l’occasione, Spielberg ha aggiunto alcune scene e ne ha modificate altre, ha rimasterizzato le splendide musiche di John Williams e ha potenziando gli effetti speciali. Ha cercato di spiegare meglio la nascita dell’amicizia tra il bambino e l’alieno, e ha voluto cancellare qualsiasi elemento violento dal film.

E.T. e Henry Thomas in E.T. L'extra-terrestreSpielberg e il suo staff hanno inoltre reso la fotografia più nitida, specialmente nelle scene notturne, e ritoccato qua e là dei piccoli particolari, cercando però di non alterare il senso della storia. L’elemento più importante di questa nuova versione è comunque vedere l’alieno muoversi con più scioltezza rispetto alla versione originale. Tutto grazie alle nuove tecnologie, che hanno reso possibile che lo splendido robot creato da Carlo Rambaldi sembri ancora più reale. Dei cambiamenti, insomma, che rendono ancor più bello ciò che già lo era.

E.T. e Drew Barrymore in E.T. L'extra-terrestreAl di là della bellezza di numerose scene straordinarie grazie all’impeccabile regia di Steven Spielberg, il film tocca tantissimi temi. L’amore, l’amicizia nei confronti di chi è diverso, l’indifferenza degli adulti nei confronti dei bambini… Alla fine, però, E.T. è una storia “extra-ordinaria” che sa divertire, che fa riflettere e che segna il trionfo dell’innocenza che è in ogni bambino… nel bambino che è in ognuno di noi.


La locandina di E.T. - L'extra-terrestreTitolo: E.T. – L’Extra-Terrestre (E.T. – The Extra-Terrestrial)
Regia: Steven Spielberg
Sceneggiatura: Melissa Mathison
Fotografia: Allen Daviau
Interpreti: Henry Thomas, Dee Wallace-Stone, Peter Coyote, Drew Barrymore, Robert MacNaughton, K.C. Martel, Sean Frye, C. Thomas Howell, Erika Eleniak, David O’Dell, Richard Swingler, Frank Toth
Nazionalità: USA, 1982/2002
Durata: 2h. 01′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 11 commenti a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Mi chiamo Marco e sono dell’ Italia, precisamente dal Trentino A. Adige e devo dire che il film di E.T. è molto bello, perchè l’ho visto parecchie volte e di quel film ne ho più di uno!
    Più che un commento sul film io volevo chiedere vi un’ informazione su esso.
    Alcuni anni fa il film usciva in Tv per le prime volte.
    Quando l’ho visto io per la prima volta, il film durava di più ripetto a quanto si vede sui Dvd o le Vhf in commercio al giorno d’oggi, circa 2.30h/ 3.00h , e c’erano alcune scene, come E.T. che si divertiva, affogato nella vasca da bagno di Eliot; Eliot a scuola ubriaco che faceva formule di matematica sulla lavagna e sui muri; La stanza di Eliot tutta sotto sopra, per l’improviso arrivo di E.T., e molte altre, tutt’oggi queste scene, non si ritrovano sui dvd ne sulle Vhf in commercio o a noleggio,se proprio se ne vedono poche in aggiunta al film.
    Io sto cercando da anni il Film di E.T. in versione integrale, come uscito la prima volta al cinema,ho provato a cercarlo dappertutto, ma senza alcun risultato, non importa se in Dvd o Vhf.
    Per tanto, vorrei provare a rivolgermi a voi, per sapere se ne sapete qualcosa e caso mai se è possibile ordinarlo?
    In attesa di una vostra risposta,porgo distinti saluti.

  2. Alberto Cassani scrive:

    Ciao Marco.
    La versione integrale di E.T. dura due ore, ed è quella passata nei nostri cinema e uscita in home-video. Non è mai esistita una versione di due ore e mezza o tre ore. Io non ho visto l’edizione del ventesimo anniversario, per cui può darsi che alcune delle scene che dici siano state tolte in questa nuova versione, ma il film nella sua interezza dura “solo” due ore.

  3. Sebastiano scrive:

    Le scene tagliate nel film risultano parecchie, tagli dovuti a difficolta’ nel realizzarle (era il 1982!) cosi’ come pensate (ET nell’acqua della vasca da bagno non riusciva proprio nella prima versione) o per scelta del regista (pare comparisse Harrison Ford, in una scena), ma risultano esistore due versioni, quella ufficiale di 115 min e quella di 120 min, edizione speciale per l’anniversario. Sono poche le scene aggiunte, mentre diverse sono le correzioni di scene precedenti, “pulite” da Spielberg in nome di una versione “politicamente corretta”.
    Sinceramente non so come hai visto i film di piu’ di due ore, mi spiace.
    Non e’ che hai ricordi di qualche documentario in merito al film?

  4. Alberto Cassani scrive:

    Ma dai… avrei detto che la versione del ventennale fosse più corta, sapevo dei rimaneggiamenti e pensavo avessero tolto qualche scena…

  5. Sebastiano scrive:

    La cosa piu’ ridicola e’ aver elaborato tutte le scene con i “cattivi” sostituendo le loro pistole con dei walkie-talkie, per non spaventare i piu’ piccoli. A parte tutto: c’e’ sempre qualcuno che di soldi da buttare ne ha!

  6. Alberto Cassani scrive:

    E’ curioso come gli adulti di oggi pensino che i bambini possano essere traumatizzati da cose che non hanno traumatizzato loro quand’erano bambini…

  7. Riccardo scrive:

    Il miglior film di spielberg degli anni 80.

  8. Marco scrive:

    Albe hai visto “Super 8″? Pareri?
    A parer mio si lascia vedere tranquillamente ma ho paura che i ragazzini di oggi non capiranno l’operazione che è stata fatta, ovvero una sorta di remake di tutto l’immaginario spielberghiano anni ’70-’80. Sicuramente i trentenni-quarantenni di oggi lo apprezzeranno molto di più.
    Tralasciando lo script che è volutamente una sequela di clichè, il film è piaciuto ma con riserva, forse anch’io “vittima” della nuova generazione di film di fantascienza, che vogliono sempre che si mostri qualcosa di nuovo e di stupefacente.
    Comunque apprezzo e rispetto il lavoro svolto da Abrams e da Spielberg, di cui sono un grande fan dei suoi titoli più d’annata, proprio quelli di cui questo film si rifà, e forse è proprio questo il problema, mi piacciono talmente tanto questi film che non potrei concepire proprio un film di quell’epoca fatto oggi, appunto perchè quei film sono pregni di quegli anni e a parer mio, difficilmente riproponibili.
    Forse lo apprezzerò maggiormente rivedendolo più avanti chissà.
    Comunque il film mostra uno dei incidenti meglio montati e girati da un pò a questa parte, le musiche azzeccatissime e tutti gli attori molto ben calati. Reparto tecnico ottimo. La regia di Abrams è molto buona, Spielberg si vede in ogni inquadratura, mi sono piaciuti anche i “trucchetti” per non mosrtrare il mostro subito ma di lasciarlo scoprire solo alla fine. Molto bella la scena finale.
    Ho letto recensioni assolutamente positive sul web e non escludo che a scriverle siano stati recensori abbastanza grandicelli, anche se condivido quasi in totto quello che hanno scritto.
    Però uno che ad oggi ha vent’anni e magari da piccolo è cresciuto con E.T, Incontri Ravvicinati, I Goonies, ecc. anche se non fanno parte della sua generazione penso non possa apprezzare totalmente questo film (Super 8″).
    Che ne pensi?

  9. Edoardo scrive:

    Io ho 16 anni, ed essendo cresciuto con E.T ed I Goonies ho apprezzato molto il film di Abrams. Molto appassionante, decisamente divertente e ben realizzato, davvero una piacevole sorpresa!
    Uscito dalla sala non ho potuto però fare a meno di pensare che sarebbe stato molto interessante se Spielberg stesso avesse realizzato un film “revival” di quelle atmosfere. Chissà, magari usciva fuori un nuovo gioiellino (cosa che Super 8, benché ottimo, non è).

  10. Alberto Cassani scrive:

    “Super 8″ è nella lista dei “to do”.

  11. Marco scrive:

    Non invecchia mai, anche a rivederlo adesso.
    Uno dei capolavori spielberghiani.
    Da antologia alcune scene.
    Non trovo pecche neanche a cercarle.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.