Stai leggendo:

"Gigolò per caso" di John Turturro

8 maggio 2014 Recensioni 0 Commenti
Gigolò per caso

Lucky Red, 17 Aprile 2014 – Armonico

Fioravante e Murray, due amici per la pelle in condizioni economiche precarie, per sbarcare il lunario decidono di cimentarsi con i l mestiere più antico del mondo. Il primo nei panni di un gigolò, l’altro nel ruolo di manager. E mentre Fioravante si destreggia fra 3 donne, Murray scopre che non è poi così facile fare il protettore…


Woody Allen e John Turturro in Gigolò per casoGigolò per caso è una commedia divertente sì, ma che si interroga e riflette sull’amore, sulla Fede e, soprattutto, sul senso di solitudine che spesso opprime e deprime.

Woody Allen è perfetto nel ruolo di Murray, un amico di vecchia data del protagonista (e regista) Turturro, Fioravante. Murray, libraio in evidente crisi economica, riesce a convincere il perplesso ma incuriosito Fioravante a iniziare una nuova attività come gigolò part-time. Murray procura i contatti, e Fioravante seduce e regala (si fa per dire) amplessi. L’idea sembra assurda, ma risulta vincente per vari motivi.

Sharon Stone in Gigolò per casoFioravante è elegante, attraente nei suoi modi controllati e delicati, e possiede un animo artistico che esprime nelle meravigliose composizioni floreali che realizza, nei passi di danza che scambia con le sue bellissime clienti, nell’amore per la bellezza in sé. Le sue clienti sono splendide donne, attraenti e sensuali. Sharon Stone e Sofìa Vergara ci regalano momenti esilaranti, in cui si scambiano e contendono un uomo non bellissimo ma che le ha in qualche modo conquistate e affascinate. Nel film di Turturro la donna si trasforma. Non è più l’oggetto conquistato, e non si tratta neanche di clienti paganti che reclamano sesso. Sono donne belle, forti, ma sole. Incredibilmente sole. Ed è proprio su questa solitudine che Turturro si sofferma, regalandoci sguardi e primi piani che raccontano un mondo interiore che si nasconde dietro vestiti scollati o silenzi forzati.

Sofia Vergara e John Turturro in Gigolò per casoAltro eccezionale personaggio è quello interpretato da Vanessa Paradis. Avigal è la vedova silenziosa di un rabbino, chiusa nel suo mondo fatto di regole e divieti. L’incontro con Fioravante le farà scoprire sensazioni, emozioni e sentimenti mai provati prima. Sentimenti e sensazioni che riguardano se stessa prima di chiunque altro. L’interpretazione della Paradis è di un’intensità sconcertante, tiene col fiato sospeso. I suoi sguardi indagano un mondo sconosciuto, e interrogano con curiosità e riservatezza. Poi Woody Allen, diretto da Turturro, è uno spasso. Non così sopra le righe come il suo solito, ma più controllato e realistico. Un’interpretazione nuova, fresca, genuina.

Vanessa Paradis in Gigolò per casoCiascun elemento del film contribuisce a creare un’aura di calda intimità. La fotografia ci regala toni caldi e aranciati, colori morbidi e scuri. La regia è fluida e attenta a seguire le situazioni tra i personaggi. Un totale dall’alto ci mostra un enorme salotto in cui la cliente, visibilmente a disagio e distaccata, accoglie per la prima volta il suo gigolò in casa sua. Nelle situazioni di intimità e introspezione Turturro preferisce invece piani ravvicinati e primissimi piani. Degna di nota anche la scelta di regalare allo spettatore una “Tu sì ‘na cosa grande” cantata dalla stessa Paradis, con la dolcezza e l’intensità che ci si aspetta dalla sua Avigal, innamorata e finalmente consapevole di se stessa.


La locandina statunitense di Gigolò per casoTitolo: Gigolò per caso (Fading Gigolo)
Regia: John Turturro
Sceneggiatura: John Turturro
Fotografia: Marco Pontecorvo
Interpreti: John Turturro, Woody Allen, Vanessa Paradis, Liev Schreiber, Sharon Stone, Sofia Vergara, Bob Balaban, M’Barka Ben Taleb, Tonya Pinkins, Aubrey JOseph, Dante Hoagland, Jade Dixon, Diego Turturro
Nazionalità: USA, 2013
Durata: 1h. 30′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.