Stai leggendo:

"Il siero della vanità" di Alex Infascelli

7 aprile 2004 Recensioni 0 Commenti
Michela Bernardinello, 7 Aprile 2004: Inutile
01 Distribution, 15 Aprile 2004

L’opinione pubblica è turbata dalla misteriosa scomparsa di alcuni ospiti abituali del Sonia Norton Show. Ad indagare sugli inquietanti avvenimenti sono chiamati una ex poliziotta in esilio volontario dalla professione e un ispettore dai metodi non proprio ortodossi…


Sonia Norton (Picture) Show, ovvero una pupilla dilatata sulla mostra delle atrocità televisive: starlette cocainomani in calo di visibilità, psichiatri tuttologi e un guru in gonnella disposto ad ogni espediente pur di non perdere audience.

L’ex videoclipparo Alex Infascelli vira dal thriller (Almost Blue) al grottesco ma sempre di piccoli Frankenstein ci parla. E lo fa grazie ad una sceneggiatura riciclata da un romanzo mancato – e ci sarà pure un motivo – di Niccolò Ammaniti: avvitandosi sul modello della parodia, Il siero della vanità sembra innamorarsi dell’idea della caricatura senza calcolarne i rischi.
Primo tra tutti quello di arrivare tardi all’appuntamento, che la pornografia catodica è già stata vivisezionata e anatomizzata in tutte le salse; non ultimo quello del germe del “non sense” che la parodia di una parodia (in questo caso la “realtà” televisiva, ossimoro meraviglioso) ha in sé.

Ne risulta che Il siero della vanità nulla aggiunge al dibattito sulla televisione creatrice di mostri. Ma nonostante la sceneggiatura finisca per ripiegarsi su se stessa, Infascelli – tra congiunture splatter e suggestioni da La squadra – conferma il suo eccellente talento pittorico, anche se non farebbe male a chiarirci cosa desideri realmente raccontare.


Titolo: Il siero della vanità
Regia: Alex Infascelli
Sceneggiatura: Antonio Manzini
Fotografia: Stefano Ricciotti
Interpreti: Margherita Buy, Francesca Neri, Barbora Bobulova, Valerio Mastandrea, Ninni Bruschetta, Rosario J. Gnolo, Marco Giallini, Antonio Ianniello, Luis Molteni, Maddalena Maggi, Giovanni Argante, Armando De Razza, Barbara Bonanni
Nazionalità: Italia, 2004
Durata: 1h. 32′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.