Stai leggendo:

IrishFilmFesta 2009

17 novembre 2008 News 0 Commenti

17 Novembre 2009

Roma, Casa del Cinema – 27-29 Novembre 2009

La terza edizione di IrishFilmFesta è in programma dal 27 al 29 novembre 2009, nuovamente alla Casa del Cinema di Roma. Fra le pellicole di quest’anno: Eden, esordio nel lungometraggio di Declan Recks, dove una storia apparentemente banale – la crisi di un matrimonio – è messa in scena con grande accuratezza visiva; Kings (con Colm Meaney), che racconta – in lingua gaelica – l’esperienza della generazione di irlandesi, oggi cinquantenni, emigrati in Inghilterra negli anni Settanta; Isolation, che rivisita il genere horror ambientandolo in una piccola azienda agricola, con protagonista John Lynch; Kisses, un piccolo film-rivelazione che segue la fuga di due giovanissimi per le strade della Dublino notturna; Hunger, di Steve McQueen, film vincitore della Camera d’Or al Festival di Cannes 2008, che eleva la tragedia di Bobby Sands a dolorosa opera d’arte. Anteprime assolute per The Eclipse – un dramma sovrannaturale intenso e sorprendente scritto da Conor McPherson e interpretato da Ciarán Hinds – e per Eamon, esordio della regista Margaret Corkery premiato con l’Independent Camera Award al festival di Karlovy-Vary 2009.

Lo scorso anno IrishFilmFesta ha presentato alcuni documentari di assoluto valore artistico, mentre questa volta nella selezione saranno presenti le miniserie Tv, a conferma di quanto anche in Irlanda la fiction televisiva abbia fatto un notevolissimo salto di qualità. In programma episodi di due delle serie di maggior successo della RTÉ: Prosperity e Pure Mule.

Infine, IrishFilmFesta accoglierà a Roma un’attrice di grande prestigio internazionale: Eileen Walsh, protagonista sia di Eden che di Pure Mule, ma che il pubblico italiano ricorderà soprattutto in Magdalene di Peter Mullan, vincitore del Leone d’Oro al Festival di Venezia 2002. Gli altri ospiti già confermati sono il regista Declan Recks, lo sceneggiatore Eugene O’Brien, e Barry Monahan, docente di storia del cinema dell’Università di Cork.

Il Festival

IrishFilmFesta nasce nel 2007 con l’intento di promuovere la cinematografia irlandese in Italia. Patrocinato dall’Ambasciata irlandese in Italia e dal Comune di Roma, realizzato in collaborazione con Irish Film Institute e con il sostegno di Culture Ireland e Tourism Ireland, IrishFilmFesta è prodotto dall’associazione culturale Archimedia in collaborazione con il Roma Film Festival di Adriano Pintaldi. Creatrice e Direttore è Susanna Pellis, specialista di cinema irlandese.

La rassegna, che si svolge alla Casa del Cinema di Roma, presenta nuovi film in anteprima e recupera alcuni classici inediti. Oltre alle proiezioni – tutte in originale con sottotitoli – il programma prevede presentazioni e incontri con gli ospiti irlandesi (registi, attori, sceneggiatori e produttori), dibattiti ed eventi speciali.

I film

Isolation (Billy O’Brien, 2005). Nella fattoria di Dan Reilly sta accadendo qualcosa di strano. In difficoltà economiche, Dan ha permesso a uno scienziato di fare esperimenti genetici su una delle sue mucche. Ma l’esperimento non va come previsto, e la fattoria è invasa da spaventosi bovini mutanti. Con John Lynch e Ruth Negga.

Pure Mule (Declan Recks, 2005 – miniserie Tv). Una miniserie televisiva ambientata in una piccola città commerciale delle Midlands, quasi un posto di frontiera fra la vecchia e la nuova Irlanda, con sei protagonisti – Shamie, Kevin, Scobie, Therese, Deirdre, Jennifer -seguiti ciascuno nell’arco di un weekend.

Kings (David Collins, 2007). A metà degli Anni Settanta, un gruppo di sei amici lascia l’Irlanda dell’Ovest, con l’idea di fare fortuna in Inghilterra e tornare poi nel luogo d’origine. Venticinque anni dopo, il solo che fa ritorno in Irlanda è il più giovane del gruppo, finito – forse suicida – sotto il metrò. Riunitisi per la veglia funebre, i suoi compagni sono costretti a fare i conti con una condizione di emigranti ormai permanente e un’alienazione ormai definitiva. Fra gli interpreti, Colm Meaney.

Prosperity (Lenny Abrahamson, 2007). Nell’Irlanda degli Anni Novanta, la prosperità non è arrivata per tutti: quattro dure storie di disadattati, che la RTÉ, la rete televisiva nazionale, ha mandato in onda – coraggiosamente – in prima serata.

Hunger (Steve McQueen, 2008). Il videoartista inglese Steve McQueen, all’esordio cinematografico, filma la tragedia degli scioperi della fame nell’Irlanda del Nord come una lacerante opera d’arte. Il corpo martoriato di Bobby Sands è offerto ai nostri occhi in un nuovo estremo sacrificio. Con Michael Fassbender e Liam Cunningham.

Kisses (Lance Daly, 2008). Due giovanissimi, Dylan e Kylie, scappano dalle loro famiglie difficili alla vigilia di Natale e sopravvivono a una notte di magia e paura nelle strade più interne di Dublino, grazie alla gentilezza di alcuni sconosciuti e ai consigli di Bob Dylan. Cameo ‘dylaniano’ per Stephen Rea.

Eden (Declan Recks, 2008). Un matrimonio come un altro, in una piccola città di provincia: Billy e Breda sono sposati da dieci anni, eppure ogni giorno che passa sembra allontanarli. Lui trascorre le serate al pub, giovanilmente attratto dalla figlia di un amico; lei resta sola davanti alla tv, sognando che con il marito tutto potrà tornare come prima. Nuova grande interpretazione di Aileen Walsh, vista già in Magdalene.

The Eclipse (Conor McPherson, 2009). Michael, un professore di liceo rimasto vedovo con due figli adolescenti, lavora ogni anno come volontario al festival letterario della sua cittadina, Cobh. Perseguitato da strani sogni e visioni, e trova nella scrittrice Lena la persona a cui confidarli: l’ultimo libro di Lena, The Eclipse, parla proprio di apparizioni spettrali. Con Ciarán Hinds e Aidan Quinn.

Eamon (Margaret Corkery, 2009). Eamon ha dodici anni, diversi problemi comportamentali e due genitori non all’altezza: la madre Grace è egoista e superficiale, il padre Daniel frustrato e insoddisfatto. Durante una vacanza al mare tutte le tensioni famigliari giungono al culmine. Con uno dei più interessanti giovani attori irlandesi, Darren Healy.

Irish Classics: omaggio a Eileen Walsh

Magdalene (The Magdalene Sisters, Peter Mullan, 2002)

Gli ospiti

Eileen Walsh attrice (Eden, Pure Mule) – Declan Recks regista (Eden, Pure Mule) – Eugene O’Brien sceneggiatore (Eden, Pure Mule) – Seamus Byrne produttore (Eamon) – Barry Monahan docente di Storia del Cinema (Università di Cork).

Per informazioni:
direttore artistico Susanna Pellis
e-mail: susanna.pellis@gmail.com
tel. 340-55.22.152

Ufficio stampa:
Giovanna Pipari
e-mail: info@giovannapipari.net
tel. 349-63.37.613


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.