Stai leggendo:

"Jigoku de naze warui" di Sono Sion

7 settembre 2013 Recensioni 0 Commenti

Inedito in Italia – Pirotecnico

Hirata è un giovane appassionato di cinema che sogna di realizzare “il film della vita”. Dopo averlo fatto, è disposto anche a morire. È il leader dei Fuck Bombers, ai quali si aggiunge un ragazzo di una gang di strada. Ne combineranno di tutti i colori…


Una scenaSono Sion realizza, con Why don’t you play in hell? un film paradossale e divertente, anche se destinato senza dubbio a stomaci forti. Nucleo centrale della vicenda, oltre al film di Hirata, è la guerra tra due gang rivali di Yakuza, guidate dai due boss Muto e Ikegami. In un accavallarsi di eventi non sempre molto coerenti tra loro, la pellicola procede, tra omaggi dichiarati a Bruce Lee e Tarantino,  fino all’attesissimo scontro finale tra le due gang, che sarà anche la scena clou del film di Hirata.

Tutti questi personaggi – a cui aggiungiamo anche Michiko, la figlia di Muto – sono i principali protagonisti di una battaglia combattuta a colpi di katana ma anche di armi da fuoco, in cui infinite mutilazioni, decapitazioni e sopravvissuti a impossibili ferite si alternano per più di venti minuti.

Una scenaAl di là della vicenda, paradossale certo, ma non sempre coerente e comprensibile, il film raggiunge il suo scopo, cioè quello di divertire lo spettatore e di farlo rinunciare a qualsiasi contatto con la realtà. Bellissimo il finto spot girato dalla decenne Michiko, che fa da vero e proprio “tormentone” a tutta la pellicola con il suo indimenticabile jingle.

Se un difetto si vuole trovare al film può essere la sua eccessiva lunghezza; forse una decina di minuti in meno non gli avrebbero fatto male, ma si tratta comunque di un “peccato veniale”!


Il manifesto del Festival di Venezia 2013Titolo: Why Don’t You Play in Hell (Jigoku de naze warui)
Regia: Sion Sono
Sceneggiatura: Sion Sono
Fotografia: Hideo Yamamoto
Interpreti: Jun Kunimura, Shin’ichi Tsutsumi, Hiroki Hasegawa, Gen Oshino, Fumi Nikaidô, Tomochika, Akihiro Kitamura, Tak Sakaguchi
Nazionalità: Giappone, 2013
Durata: 1h. 59′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre