Stai leggendo:

La mia vita da Zucchina di Claude Barras

30 novembre 2016 Recensioni 0 Commenti
La mia vita da Zucchina

Teodora, 1 Dicembre 2016 – Delicato

Icare detto “Zucchina” è un bambino di 9 anni che se rende involontariamente responsabile della morte di sua madre. Siccome il padre si è dato alla macchia anni prima, viene portato in un orfanotrofio dove fatica inizialmente a legare con gli altri bambini. Ma l’arrivo della dolce Camille cambierà le cose…


Ahmed, Jujube, Béatrice, Alice, Camille, Zucchina e Simon in una scena di La mia vita da ZucchinaAccolto benissimo nella Quinzaine des Réalisatuers del Festival di Cannes 2016, La mia vita da Zucchina è un film in animazione a passo uno delicato e interessante. Di durata non eccessiva anche per i bambini più piccoli, il film di Barras tratta con il giusto tono temi spinosi come la morte, l’allontanamento dai genitori, il bullismo e il sesso, costellando la sceneggiatura di gag e battute ben riuscite.

Camille e Icare in La mia vita da ZucchinaA partire dall’episodio della morte della madre, la pellicola racconta infatti con leggerezza momenti che avrebbero potuto essere fastidiosi o persino totalmente sgradevoli (una bambina vittima del padre pedofilo), ma lo fa senza insistere e stemperando spesso la cosa con l’umorismo, in perfetta comunione con lo sguardo ingenuo che i piccoli protagonisti hanno del mondo. Il risultato è un film che divertirà i bambini e incanterà gli adulti, anche grazie allo stile con cui è realizzato.

Ahmed, Simon, Zucchina, Alice e Béatrice in una scena di La mia vita da ZucchinaA fianco di un design dei personaggi molto particolare, La mia vita da Zucchina ha anche un’animazione a passo uno volutamente “vecchio stile”, senza l’ausilio del computer per renderla più scorrevole. Queste due scelte – unite alla trama e ai temi affrontati – lo rendono una pellicola unica nel panorama dell’animazione attuale, che merita attenzione da parte di ogni famiglia con figli in età scolare.


La locandina di La mia vita da ZucchinaTitolo: La mia vita da Zucchina (Ma vie de Courgette)
Regia: Claude Barras
Sceneggiatura: Céline Sciama
Fotografia: David Toutevoix
Doppiatori originali: Gaspard Schlatter, Sixtine Murat, Paulin Jaccoud, Michel Vuillermoz, Raul Ribera, Estelle Hennard, Elliot Sanchez, Lou Wick, Brigitte Rosset, Natacha Koutchoumov, Monica Budde, Adrien Barazzone, Véronique Montel, Romane Cretegny, Evelyne Bouvier
Nazionalità: Svizzera – Francia, 2016
Durata: 1h. 06′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento








Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].