Stai leggendo:

"L'educazione fisica delle fanciulle" di John Irvin

30 agosto 2005 Recensioni 0 Commenti
L'educazione fisica delle fanciulle

01 Distribution, 25 Novembre 2005 – Inguardabile

Turingia, durante il crollo dell’Impero Austroungarico. In un collegio per orfane sostenuto dalla carità della locale nobiltà le bambine imparano il galateo, la musica ma soprattutto la danza. Sei di loro, ormai ragazze sedicenni, saranno vittime di terribili destini, a cominciare dalla ribelle Vera…


Coproduzione europea con un cast a dir poco schizofrenico – chi avrebbe mai pensato di mettere in un solo film Jacqueline Bisset, Galatea Ranzi, Eva Grimaldi, Enrico Lo Verso e Urbano Barberini? – The Fine Art of Love rispetta l’ormai consolidata tradizione per la quale il primo film presentato al Festival di Venezia è spesso inguardabile.

Da che parte cominciare per far capire che è meglio evitare questo film? Detto del cast, bisogna aggiungere che non si capisce se il film vuol essere un horror dove non si vede nulla, una fiaba malvagia, un dramma, un remake apocrifo di Magdalene o una narrazione di giovane lesbismo. E bisogna sottolineare anche che le giovani e semisconosciute protagoniste non sanno neanche cosa significhi recitare.

I personaggi sono tutti estremamente piatti, la vicenda si annoda più che snodarsi ed è possibile trovare nel film un incredibile campionario di situazioni: l’amore lesbico, l’odio, l’amicizia, la lealtà, il suicidio, la violenza carnale, il mistero, il denaro… Tutto questo assolutamente senza trasmettere alcuna emozione allo spettatore, che capisce quello che accadrà almeno dieci minuti prima che si verifichi.

La seconda parte del titolo originale, Mine Ha Ha, è il nome di una cascata che appare sì e no tre volte nel film, e il cui significato è “acqua che ride”.


La locandinaTitolo: L’educazione fisica delle fanciulle (The Fine Art of Love – Mine Ha-Ha)
Regia: John Irvin
Sceneggiatura: Alberto Lattuada, Ottavio Jemma
Fotografia: Sadie Jones
Interpreti: Jacqueline Bisset, Hannah Taylor-Gordon, Mary Nighy, Anna Maguire, Emily Pimm, Natalia Tena, Anya Lahiri, Galatea Ranzi, Silvia De Santis, Enrico Lo Verso, Urbano Barberini
Nazionalità: Italia – Regno Unito – Repubblica Ceca, 2005
Durata: 1h. 47′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre