Stai leggendo:

"Man on the Moon" di Milos Forman

5 aprile 2000 Recensioni 0 Commenti
Man on the Moon

Warner, 24 Marzo 2000 – Particolare

Dalle prime solitarie esibizioni da bambino alla precoce morte per malattia: la vita e le opere di Andy Kaufman, comico statunitense di grande successo a cavallo fra gli anni 70 e 80. Una carriera tutto giocata sul versante della provocazione, che non risparmia neppure la sua vita privata….


Jim Carrey in Man on the MoonChi era Andy Kaufman? Questo il primo quesito che si pone lo spettatore italiano prima di recarsi a vedere questo film. Subito dopo viene il dubbio di trovarsi di fronte alla solita ed ennesima commemorazione della vita di un personaggio dello spettacolo, relativamente conosciuto nonché relativamente amato, morto prematuramente in chissà quali circostanze. Ma questa pellicola non è certo destinata esclusivamente ai nostalgici di questa figura molto particolare dello spettacolo statunitense, anche se ripercorre a grandi linee la vita, i successi e gli insuccessi di Andy Kaufman, il comico che odiava essere etichettato come tale, che si divertiva a creare panico e scompiglio nelle dirette televisive di programmi come il Saturday Night Live, che amava infiammare le folle attirandosi (apparentemente) l’odio delle donne o di personaggi che si prendevano eccessivamente sul serio. In breve: colui che non voleva restare imprigionato nei schemi imposti dall’industria del mercato televisivo.

Danny DeVito in Man on the MoonNei panni del protagonista troviamo un Jim Carrey in ottima forma, perfettamente a suo agio nei panni e nell’animo di Kaufman. Carrey contribuisce ad aumentare la credibilità del film dando un tocco di dolce nostalgia per i “ruggenti anni 70″, periodo in cui ancora c’era la voglia di cambiare il mondo e di esprimere se stessi, in qualsiasi modo, perfino a costo di eludere le regole preposte dalla società.

Courney Love in Man on the MoonMan on the Moon è un film senz’altro particolare, in grado di trasmettere emozioni a chi sarà in grado di coglierle, come afferma un impacciato Carrey-Kaufman poco prima dell’inizio. Un film che lascia, sul finale, una sensazione dolce-amara, quella di chi ha cercato sempre di andare controcorrente, ridendo per primo di se stesso e cercando di sdrammatizzare ogni evento di questa vita tanto precaria, riuscendo perfino a parlare del cancro come regalo ricevuto in occasione del Natale.


La locandina di Man on The MoonTitolo: Man on the Moon (Id.)
Regia: Milos Forman
Sceneggiatura: Scott Alexander, Larry Karaszewski
Fotografia: Anastas Michos
Interpreti: Jim Carrey, Danny DeVito, Courtney Love, Paul Giamatti, Vincent Schiavelli, Gerry Becker, Jerry Lawler, Leslei Lyles, Peter Bonerz, George Shapiro, Budd Friedman, Tom Dressen, Richard Belzer, Christopher Lloyd
Nazionalità: USA, 1999
Durata: 1h. 58′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)