Stai leggendo:

"Tutto può accadere a Broadway" di Peter Bogdanovich

29 ottobre 2015 Recensioni 1 Commento
Tutto può accadere a Broadway

01 Distribution, 29 Ottobre 2015 – Frizzante

L’incontro tra Izzy, giovane escort di lusso con una passione per i classici di Hollywood, e Arnold, regista teatrale con una passione per le escort, scatenerà una serie d’imprevisti inaspettati nelle vite di entrambi, mettendo in luce coincidenze paradossali…


Imogen Poots e Laura Dern in Tutto può accadere a BroadwayQuando si discute della New Hollywood e dei suoi protagonisti, il nome di Peter Bogdanovich figura raramente accanto ai vari Coppola, Scorsese e De Palma. Il motivo è facilmente individuabile: dopo gli anni Settanta, segnati dal successo artistico di pellicole come L’ultimo spettacolo e Paper Moon, i film del regista newyorkese hanno iniziato a ricevere un’accoglienza sempre più tiepida, portando il loro autore ad allontanarsi gradualmente dal cinema di finzione a favore del documentario. Tredici anni dopo il discreto Hollywood Confidential, Bogdanovich torna sul grande schermo con una commedia ispirata e vivace che, pur non essendo particolarmente originale o memorabile, possiede molte caratteristiche vincenti: i tempi comici risultano perfettamente dosati, i numerosi omaggi al cinema classico appaiono sempre funzionali e gli attori sono diretti in maniera sopraffina.

Owen Wilson in Tutto può accadere a BroadwayShe’s Funny That Way deve gran parte della riuscita proprio a un cast in palla, in cui quasi tutti gli interpreti mettono in luce le loro capacità senza oscurarsi a vicenda: in particolare, Rhys Ifans è ottimo come sempre nella parte del seduttore egocentrico di turno, mentre Jennifer Aniston dimostra ancora una volta di dare il meglio con personaggi caustici e nevrotici. La britannica Imogen Poots conquista nel ruolo di Izzy, mostrando una sognatrice che però non ha perso di vista la realtà, mentre Owen Wilson non riesce a lasciare un segno particolare nei panni di Arnold, pur risultando convincente.

Imogen Poots e Owen Wilson in Tutto può accadere a BroadwayShe’s Funny That Way è un film intenzionato a mostrare come la vita non sia governata dal destino ma dal caso: la sceneggiatura – scritta dal regista insieme con l’ex-moglie Louise Stratten – riesce abilmente a districare la sua matassa di coincidenze, fraintendimenti e incontri fortuiti, costruendo numerosi momenti esilaranti in cui le risate si susseguono senza interruzioni. In più di un’occasione sarebbe stato lecito aspettarsi una maggiore profondità nell’analisi delle vicende narrate, ma da questo punto di vista bisogna accontentarsi di una “semplice” commedia spensierata.


La locandina di Tutto può accadere a BroadwayTitolo: Tutto può accadere a Broadway (She’s Funny That Way)
Regia: Peter Bogdanovich
Sceneggiatura: Peter Bogdanovich, Louise Stratten
Fotografia: Yaron Orbach
Interpreti: Imogen Poots, Owen Wilson, Jennifer Aniston, Rhys Ifans, Will Forte, Austin Pendleton, George Morfogen, Debi Mazar, Richard Lewis, Lucy Punch, Kathryn Hahn, Cybi ll Shepherd, Joanna Lumley, Tatum O’Neal, Ahna O’Reilly, Illeana Douglas, Jake Hoffman, John Robinson
Nazionalità: USA, 2014
Durata: 1h. 33′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Eddie scrive:

    Bogdanovich torna col botto! Un film davvero davvero bello, scritto e diretto benissimo. Poi mi sono innamorato di Imogen Poots.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre