Stai leggendo:

"Verso Oriente" di Amos Gitai

17 giugno 2002 Recensioni 0 Commenti
Verso Oriente - Kedma

Bim, 7 Giugno 2002 – Imperfetto

La “Kedma” è una delle navi che nel 1948 trasportano i primi coloni ebraici verso oriente, verso il nascente stato di Israele. Ma il viaggio è tutt’altro che facile, soprattutto una volta giunti nella Terra Promessa, per l’opposizione del guerriglieri palestinesi e dell’esercito britannico…


Una scena di Verso OrienteDecisamente un brutto film, pieno di imperfezioni tecniche come certo non ci si aspetterebbe da un regista capace e solitamente attento come Gitai, e scritto con eccessiva ricercatezza verso il lirismo delle parole.

Una scena di Verso OrienteIl risultato è una serie di monologhi spesso troppo sostenuti, ancor più spesso ridicoli da tanto suonano fuori luogo pronunciati da quei personaggi e in quelle situazioni. Tutto sommato buono il modo in cui viene presentata la situazione storica, ma il cinema non è far vedere qualcuno che parla di qualcosa che non ci viene mai mostrato.


La locandina di Verso OrienteTitolo: Verso Oriente – Kedma (Kedma)
Regia: Amos Gitai
Sceneggiatura: Amos Gitai, Marie-José Sanselme
Fotografia: Yorgos Arvanitis
Interpreti: Andrei Kashkar, Helena Yaralova, Yussef Abu Warda, Moni Moshonov, Juliano Merr, Menachem Lang, Sandy Bar, Tomer Ruso, Veronica Nicole, Leron Levo, Roman Hazanowski, Dalia Shachaf, Keren Ben Raphael, Gal Altsculer, Merzei Kumkin
Nazionalità: Israele – Francia – Italia, 2002
Durata: 1h. 40′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.