Stai leggendo:

"Vicini del terzo tipo" di Akiva Schaffer

10 novembre 2012 Recensioni 1 Commento
Annalisa Liberatori, 6 Novembre 2012: Spassoso
20th Century Fox, 8 Novembre 2012

4 amici dello stesso quartiere uniscono le loro forze per proteggere la comunità in cui vivono, ma a un certo punto si rendono conto di ritrovarsi tutti insieme a combattere qualcosa che non hanno idea di come affrontare…


Evan, Bob, Franklin e Jamarcus compongono il gruppo eterogeneo dei guardiani dai giubbotti alati con facce di tigre, che si impegnano a smascherare l’assassinio del custode del megastore di cui Evan è il titolare. L’effetto spassoso nasce dall’unione dei quattro stravaganti protagonisti, ognuno con una personalità ben definita, che dimostrano un atteggiamento tra lo scettico e l’irrisione verso la missione che si impegnano a portare avanti. A volte sembra che l’unico motivo per cui scelgano di mettere in piedi un servizio di vigilanza è poter godere di alcuni vantaggi, come bere liberamente birra, fare casino e comportarsi da ragazzacci. In effetti proprio quel senso di inadeguatezza nell’incarico crea l’effetto esilarante, che rende piacevole e divertita l’intera visione del film, malgrado la trama sia modesta e povera di ulteriori artifici narrativi. La storia è costruita su un insieme di gag molto ironiche, malintesi divertenti, tante parolacce e qualche tono semiserio che riguarda la vita di Evan e i suoi problemi nel non riuscire ad aver figli, ma alla fine anche questo espediente finisce a… “tarallucci e vino”!

Ben Stiller, Vince Vaughn, Jonah Hill e Richard Ayoade sono gli attori scelti a calarsi nelle parti e svolgono perfettamente il loro compito, sviluppando con brillantezza la propria caratteristica dominante. Il film si pone tra la commedia e il genere fantascientifico, si parla di un’invasione aliena, che però viene quasi derisa e affrontata come un gioco; esemplare è la scena in cui i 4 organizzano una festa con il primo extraterrestre catturato e ucciso, dove Bob addirittura balla abbracciato al corpo ultraterreno, improvvisando una danza sensuale fatta di ardenti carezze e baci. I 4 non hanno ben chiaro il senso della realtà e malgrado ciò che sta accadendo rasenti la tragedia, continuano a comportarsi come ragazzini divertiti. Anche la regia e il montaggio, scelgono uno stile chiaro, rilassato, senza creare aspettative, suspense o paura: tutto sembra avvenire per gioco. Fino al finale esplosivo dove invece si rischia davvero, e dove i nostri 4 dimostrano di essere davvero degli eroi… eroi per caso, però.


Titolo: Vicini del terzo tipo (The Watch)
Regia: Akiva Schaffer
Sceneggiatura: Jared Stern, Seth Rogen Evan Goldberg
Fotografia: Barry Peterson
Interpreti: Ben Stiller, Vince Vaughn, Jonah Hill, Richard Ayoade, Rosemarie Dewitt, Will Forte, Mel Rodriguez, Doug Jones, Erin Moriarty, Nicholas Braun, R. Lee Ermey, Joseph A. Nuñez, Liz Cackowski, Johnny Pemberton, Sharon Gee
Nazionalità: USA, 2012
Durata: 1h. 42′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Piaciuto anche a me, non a livelli esagerati ma sono riusciti a mixare bene commedia farsesca (con due o tre battute esilaranti) e horror fantascientifico, tra l’altro con ottimi effetti sia grafici che di make-up, gli alieni sono animati e costruiti benissimo.
    Bello anche il fatto che hanno approfondito e descritto bene le vite di tre di loro (il quarto no per motivi che non rivelo) e qualche riuscito colpo di scena.
    Regia buona, costruisce molto bene i vari momenti del film sia quelli comici che orrorifici.
    Qualche errore di montaggio, finale scontato e risvolti prevedibili sono i difetti ravvisabili a parer mio.
    Vaughn per me il migliore del quartetto.
    Per gli amanti di Apatow, Rogen e Goldberg è da non perdere.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.