Stai leggendo:

"Always - Per sempre" di Steven Spielberg

16 ottobre 2003 Recensioni 6 Commenti
Alberto Cassani, 16 Ottobre 2003: Delicato
Uip, 1990

Pete è un pilota di aerei il cui mestiere è spegnere incendi dall’alto. È innamorato, ricambiato, dalla collega Dorinda, ma un giorno rimane ucciso salvando la vita all’amico/collega Al. Dorinda è disperata, ma l’anima di Pete riceve l’incarico di fare da angelo custode ad un altro pilota, da tempo anche lui innamorato di Dorinda…


Intelligente remake di Joe il Pilota di Victor Fleming, Always è il film che Spielberg fa seguire alla sua opera meno convincente, L’Impero del Sole. Qui sceglie per la parte che fu di Spencer Tracy il suo attore preferito, Richard Dreyfuss, e gli costruisce intorno (con la complicità dello sceneggiatore Jerry Belson, che adatto lo script di Dalton Trumbo scritto 45 anni prima) una commedia brillante che sa tramutarsi con garbo in un film strappalacrime con risvolti sovrannaturali.

È ben difficile entrare in una sala cinematografica senza sapere nulla del film che si sta per vedere, a maggior ragione quando è necessario svelare un elemento importante della trama per far capire di che tipo di pellicola si tratta, come in questo caso. Spielberg ne è ben conscio, e si diverte a giocare con l’attesa dello spettatore nei riguardi dell’incidente mortale che darà finalmente il via alla trama principale. Più d’una volta la vita di Pete sembra perduta e più d’una volta il protagonista si salva senza quasi sudare, e quando “finalmente” l’incidente arriva, arriva davvero come una sorpresa.

Per quanto sia intriso di un sentimentalismo che a prima vista può apparire stucchevole, Always è in tutto e per tutto un film spielberghiano. È un film sull’Amore, certo, ma sa trasmettere con forza ed efficacia quello che è il concetto di Amore del regista, un sentimento capace di legare due anime lontanissime come quello di Dorinda e Ted. È un film sull’Amore, ma non scade mai nella melassa, è un film che forse non ha il tocco di Lubitsch, ma ha quello di Spielberg. Tutt’altro che disprezzabile.


Titolo: Always – Per sempre (Always)
Regia: Steven Spielberg
Sceneggiatura: Jerry Belson
Fotografia: Mikael Salomon
Interpreti: Richard Dreyfuss, Holly Hunter, Brad Johnson, John Goodman, Audrey Hepburn, Robert Blossom, Keith David, Ed Van Nuys, Marg Hergenberg, Dale Dye, Brian Haley, James Lashly, Michael Steve Jones, Kim Robillard, Jim Sparkman
Nazionalità: USA, 1989
Durata: 1h. 46′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 6 commenti a questo articolo:

  1. Anonimo scrive:

    CASSANI DI SPIELBERG VORREI VEDERE L’IMPERO DEL SOLE.
    COM’È?

  2. Sebastiano scrive:

    Scusa se dico la mia: lungo, molto lungo.
    Sforbiciato di qualche chilometro sarebbe stato meglio.

  3. Alberto Cassani scrive:

    E’ forse il suo peggior film.

  4. Sebastiano scrive:

    Tutto sommato si’, puo’ essere questo.

  5. Bea scrive:

    L’impero del sole è forse tra i film più belli che Spilberg a fatto! Al contrario di Always…

  6. Alberto Cassani scrive:

    Oddio, credo che non sarebbe d’accordo nemmeno lo stesso Spielberg…

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.