Stai leggendo:

"American Pie - Il matrimonio" di Jesse Dylan

15 gennaio 2011 Recensioni 2 Commenti
American Pie

Uip, 3 Ottobre 2003 – Scatenato

Dopo tre anni di fidanzamento con la dolce ninfomane Michelle, l’imbranato Jim decide finalmente di chiederle di sposarlo. Fin dal principio, però, la cerimonia di nozze si prospetta un autentico tripudio di goliardie e rocambolesche vicende d’ogni genere…


Jason Biggs e Alyson Hannigan in American Pie - Il matrimonioTerzo e ultimo capitolo della trilogia cinematografica di American Pie, cui seguiranno quattro nuovi sequel destinati esclusivamente al mercato home-video, Il matrimonio vede il ritorno dell’imbranatissimo Jim Levenstein ma anche la defezione di alcuni tra i nomi più  significativi del nutrito cast dei precedenti due episodi. Tuttavia, la sceneggiatura del solito Adam Herz ha l’occasione di elargire il dovuto spazio in particolar modo a due dei più validi e irriverenti personaggi già presenti nei primi due film, Steve Stifler e Noah Levenstein, e creare nuove e divertenti situazioni in grado di risollevare l’atmosfera dal non troppo esaltante secondo capitolo

Jason Biggs e Eugene Levy in American Pie - Il matrimonioLo script è effettivamente strutturato secondo una serie quasi infinita di gag e null’altro, tenute in piedi prevalentemente da un memorabile Seann William Scott, per la terza volta nei panni dello scatenatissimo Stifler, che non solo ruba la scena al vero protagonista (Jim/Jason Biggs), ma riesce anche a fare da punto di accordo a molte delle situazioni più riuscite della pellicola. L’efficace regia di Jesse Dylan, successore di J.B. Rogers e Paul Weitz, si dimostra abile nel gestire senza particolari sbavature tutte le sequenze (soprattutto quelle dell’addio al celibato) che avrebbero potuto procurare qualche noia e che, senza adeguata attenzione, sarebbero potute benissimo sfuggite di mano.
Seann William Scott, Thomas Ian Nicholas,Nikki Schieler Ziering e Amanda Swisten in una scena di American Pie - Il matrimonioInvece, pur mantenendosi giustamente su livelli piuttosto spinti, il ritmo e i vari intermezzi goliardici non risultano mai eccessivi, facendosi apprezzare e gustare procurando un sano e genuino divertimento. Memorabili anche le sequenze del duello a colpi di… ballo che vedono come mattatori assoluti Stifler contro Orso, una delle principali new entry, e quella finale del sempre e comunque mitico amplesso tra Finch e la leggendaria mamma di Stifler.

Una saga, quella di American Pie, che è forse una delle migliori tra le commedie mainstream sfornata da Hollywood negli ultimi due decenni.


La locandina statunitense di American Pie - Il matrimonioTitolo: American Pie: il matrimonio (American Wedding)
Regia: Jesse Dylan
Sceneggiatura: Adam Herz
Fotografia: Lloyd Ahern
Interpreti: Jason Biggs, Alyson Hannigan, Eugene Levy, Seann William Scott, January Jones, Thomas Ias Nicholas, Eddie Kaye Thomas, Fred Willard, Deborah Rush, Molly Cheek, Angela Paton, January Jones, Jennifer Coolidge
Nazionalità: USA, 2003
Durata: 1h. 37′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 2 commenti a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Assolutamente d’accordo con Francesco. Divertentissimo.

  2. Marco scrive:

    Comunque inferiore ai primi due.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)