Stai leggendo:

Armando Trovajoli - Le stagioni di un artista

29 ottobre 2012 Soundtrack 0 Commenti
Massimo Privitera, 2 Novembre 2008: * * * * *
In collaborazione con Colonne Sonore

In occasione del 90° compleanno di Armando Trovajoli, tra le tante celebrazioni c’è stato anche questo libro-DVD-doppio CD pubblicato da Medusa che raccoglie alcuni dei suoi brani più celebri e dà modo di vedere lo splendido concerto tenuto a Roma nell’aprile 2007…


Se si cerca su un qualsiasi vocabolario la parola “Genio”, tra le tante definizioni si trovano le seguenti: «Disposizione naturale spiccata, attitudine, talento» e «Eccezionale e irripetibile capacità inventiva e interpretativa dello spirito umano, che si manifesta in determinati individui». Queste due definizioni si addicono a uno dei maggiori compositori italiani di musica applicata del 900 (tra cui non bisogna in assoluto dimenticare nomi quali i compianti Nino Rota e Carlo Rustichelli, e quello più celebre nel panorama mondiale, il nostro Premio Oscar alla carriera Ennio Morricone), colui che ha firmato oltre duecento colonne sonore e i migliori e arcinoti musical italiani tra gli anni 60 e gli 80, Armando Trovajoli.
Oggi il Maestro romano ha 91 anni ma è ancora arzillo, un’anima musicale vitale ricca di meravigliosi aneddoti che riguardano oltre 70 anni di carriera alle spalle. Una carriera straordinaria che lo ha visto suonare accanto ai grandi della musica jazz – Duke Ellington, Miles Davis, Louis Armstrong, Chet Baker, Toots Thielemans, Django Reinhardt (giusto per citare i più noti) – musicare i lavori degli indimenticabili autori delle migliori commedie musicali nostrane, Garinei e Giovannini, creare forti sodalizi cinematografici con registi che hanno reso smisurato il cinema italiano: Dino Risi, Ettore Scola, Vittorio De Sica e molti altri. Un genio della musica che ama visceralmente la musica – quella classica, jazz, swing, popolare – lui che della musica ne ha fatto una scelta di vita (non si vorrebbe mai staccare dal suo piano che suona divinamente bene!) e che per la musica viene e verrà ricordato per sempre, d’altronde ha scritto il brano “Roma nun fa’ la stupida stasera” per il musical Rugantino, che viene cantato in tutto il mondo, visto che ha fatto il giro del globo, e non è poco!

In occasione dei suoi 90 anni, compiuti il 21 Luglio 2007, il nostro paese ha festeggiato e omaggiato Trovajoli con diverse manifestazioni, eventi, onorificenze, concerti e la produzione discografica di raccolte contenenti le sue più celebri musiche da film e musical, nonché la ristampa o la prima pubblicazione di sue colonne sonore più o meno conosciute che hanno commosso parecchio il Maestro romano, uomo peraltro schivo e restio a questo tipo di celebrazioni (come ha confessato lui stesso in molte interviste). Festeggiamenti che si sono prolungati per oltre un anno, giustamente, e che hanno portato alla creazione da parte della Medusa di un cofanetto celebrativo che definire un capolavoro è dir poco.
Un cofanetto che è una delizia per le orecchie, prima di tutto, e per gli occhi: per le orecchie perché al suo interno si trovano due CD contenenti una selezione accurata delle eccellenti colonne sonore e commedie musicali composte da Trovajoli nella Golden e Silver Age cinemusicale di casa nostra. Nel primo CD 5 pezzi da Rugantino, 3 brani da Ciao Rudy, Aggiungi un posto a tavola e Vacanze romane, 2 da Bravo e 1 da Accendiamo la lampada. Nel secondo CD un brano selezionato da Il commissario Pepe, Sette volte sette, Profumo di donna, Nell’anno del Signore, Che ora è, Il mondo nuovo, La famiglia, Ieri, oggi, domani, Una giornata particolare, Paolo il caldo, L’anatra all’arancia, Splendor e Dramma della gelosia. Leitmotiv memorabili che non ci si stanca mai di ascoltare e riascoltare, soprattutto le canzoni dei vari musical (su tutti, logicamente, Rugantino), interpretate egregiamente da attori del calibro di Marcello Mastroianni, Enrico Montesano, Aldo Fabrizi, Nino Manfredi e Johnny Dorelli tra gli altri.
Per gli occhi perché ci si può gustare un DVD del concerto del 28 aprile 2007 all’Auditorium Parco della Musica di Roma eseguito magistralmente dall’Orchestra e il Coro di Santa Cecilia sotto la direzione entusiasmante del Maestro Franco Petracchi e la magnifica performance solistica al piano di Trovajoli. Un concerto bellissimo in cui sono stati eseguiti brani dal film TV Due fratelli, Nell’anno del Signore, Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Africa?, Anna e due fantasie dalle commedie musicali Rugantino e Ciao Rudy, oltre al sublime Concerto per violino e orchestra dal titolo Puppets, diviso in tre movimenti, che Trovajoli ha scritto a 84 anni, ciò a dimostrazione che la geniale vena creativa in un grande artista non scompare mai. E sono proprio questi tre Scherzi per violino e orchestra che lasciano maggiormente il segno in chi ascolta e vede il DVD, perchè il violinista solista Massimo Quarta, che li esegue, riesce a renderli pura poesia sonora, una mirabolante girandola di emozioni che dal pentagramma del Maestro romano prendono vita sul palco dell’Auditorium e avvolgono il pubblico. E’ vero anche che tutto il concerto è trascinante e appassionante a tal punto da far sì che il DVD sia un gioiello inestimabile.

Altro piacere per gli occhi è la possibilità di potersi immergere nella lettura dell’interessantissimo libro che dà il titolo al cofanetto deluxe “Armando Trovajoli – Le stagioni di un artista” a cura di Adriano Pintaldi. Un libro che contiene la vita in sette note di Trovajoli attraverso gli esaurienti scritti, interviste, racconti, aneddoti, testimonianze e saluti affettuosi di tanti amici e conoscitori approfonditi dell’opera omnia del Maestro capitolino. 140 pagine da leggere tutte d’un fiato, perché la vita di questo grandissimo artista è emozionante, avventurosa, commovente, così piena di esperienze e musiche incancellabili. Pagine in cui rivivono i ricordi di Ettore Scola, Sofia Loren, Dino Risi, Luigi Magni, Carlo Giuffré, Renato Zero, Massimo Ghini; gli autorevoli scritti, tra gli altri, di Gianni Letta, Tullio Kezich, Rita Sala, Sauro Borelli, diversi spartiti storici e tante foto davvero belle, intrise di storia cinemusicale importantissima. La parte maggiormente degna di attenzione è quella in cui Trovajoli ricorda tanti momenti della sua lunga carriera in piccoli gustosi stralci di memoria che riassumono in modo commovente la semplicità disarmante di un genio della musica applicata e non. Un uomo che non si crede un grande artista, ma non per falsa modestia, perché anzi ama la musica e questo gli basta per vivere! E noi gli auguriamo di vivere in eterno e donarci ancora centinaia di melodie meravigliose. In chiusura del libro la filmografia essenziale e le commedie musicali.

Un cofanetto che vi consigliamo di non lasciarvi sfuggire assolutamente, sia se siate neofiti della musica da film che appassionati, in particolar modo coloro i quali ancora non conoscono l’opera di questo immenso artista. Molti altri compositori dell’Ottava Arte meriterebbero un trattamento simile a questo omaggio con un cofanetto dal così prezioso contenuto.


Titolo: Armando Trovajoli – Le stagioni di un artista
Compositore: Armando Trovajoli
Etichetta: Medusa, 2008
Contenuto: 1 DVD – Concerto dell’Accademia di Santa Cecilia
CD 1 – Le commedie musicali: 17 brani (dur. 73’43”)
CD 2 – Le colonne sonore: 15 brani (dur. 70’35”)
Libro – “Armando Trovajoli – Le stagioni di un artista”, a cura di Adriano Pintaldi (140 pp.)


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre