Stai leggendo:

"Balla coi lupi" di Kevin Costner

11 novembre 2003 Recensioni 4 Commenti
Balla coi lupi

Life International, 1991 – Hollywoodiano

Durante la guerra di secessione, un ufficiale si trasferisce volontariamente alla frontiera, dove fa conoscenza e amicizia con una tribù Sioux. Diventerà uno di loro, anche a costo di affrontare i suoi ex compagni…


Kevin Costner in Balla coi lupiFece incetta di Oscar nel 1990 (annata mediocre), compreso quello come miglior film. Hollywood non si smentisce, dunque: viva i buoni sentimenti e le lacrime facili, meglio se raccontate con grande dispiego di mezzi. Balla coi lupi finge di essere un film nostalgico e finge di andare controcorrente, ricadendo negli errori tipici di ogni western e non solo: distinguere i buoni e i cattivi e dipingere questi ultimi come dei bastardoni insensibili e rozzi, più rozzi degli indiani stessi.

D’accordo, la storia dice che i bianchi hanno sterminato gli indiani senza pagare il giusto fio, e dunque il film pare almeno andare nella giusta direzione, ma gli ultimi novanta minuti sono zeppi delle più viete banalità: l’immancabile storia d’amore tra il bel Kevin e una bianca (toh, che coincidenza…), gli amici indiani che accorrono nel momento del bisogno, la loro vittoria e l’inevitabile addio del protagonista, non prima che la sua voce ci informi che tra tredici anni tutto finirà…

Una scena in Balla coi lupiLa prima metà è splendida, invece. Grandissimo inizio, con Costner che si offre a braccia aperte al fuoco nemico, poi il tappeto musicale di John Barry a commentare il tutto e i primi approcci tra bianchi e indiani. Le scene più belle sono le due che vedono coprotagonisti i bisonti. Finale (dicevamo) banale, in parte risollevato dall’emozionante urlo di Vento nei capelli a salutare Balla coi lupi.

Il migliore del cast è Graham Greene, nei panni di Uccello Scalciante; Costner (nomination all’Oscar come attore, meritato Oscar come regista) è bravo nella prima metà prima di andare in malora come tutto il film.


La locandina tedesca di Balla coi lupiTitolo: Balla coi lupi (Dances with Wolves)
Regia: Kevin Costner
Sceneggiatura: Michael Blake
Fotografia: Dean Semler
Interpreti: Kevin Costner, Mary McDonnell, Graham Greene, Rodney A. Grant, Floyd “Red Crow” Westerman, Tantoo Cardinal, Robert Pastorelli, Charles Rocket, Maury Chaykin, Jimmy Herman, Nathan Lee Chasing His Horse, Michael Spears, Tony Pierce
Nazionalità: USA, 1990
Durata: 3h. 57′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 4 commenti a questo articolo:

  1. Riccardo ( ex Mickey Rourke ) scrive:

    Grandissimo film del grande Costner.
    Certo, fa pochi film sia come attore che come regista, ma partecipa alla realizzazione di veri film di successo.
    Colonna sonora meravigliosa. Dura quattro ore ma non annoia certamente.
    Inoltre credo che sia il primo western dove gli indiani parlano la loro lingua.
    Comunque ottima fotografia, sceneggiatura e scenografia.
    Bisogna vederlo, altrimenti hai mancato di vedere un capolavoro.

  2. Alberto Cassani scrive:

    Stanotte è morto il compositore John Barry, aveva 77 anni.

  3. Riccardo scrive:

    Ricordiamoci che ha composto anche le musiche di 007

  4. Riccardo scrive:

    Non concordo con l’inizio della recensione. L’annata 90 non fu affatto mediocre, contiamo che c’era in gara coppola e scorsese con due bellissimi film.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.