Stai leggendo:

"Cani sciolti" di Baltasar Kormákur

17 luglio 2014 Recensioni 7 Commenti
Cani sciolti

Warner, 24 Ottobre 2013 – Disimpegnato

Due uomini che non si fidano l’uno dell’altro collaborano a lungo per rapinare una banca. Le conseguenze di questa rapina saranno disastrose per loro e per le persone che li circondano, innescando una spirale di violenza che coinvolgerà la marina, la CIA e i cartelli della droga messicani…


Denzel Washington e Mark Wahlberg in Cani scioltiCani sciolti è un film che si fa amare fin da subito: i due protagonisti sono ben assortiti grazie a dialoghi sempre frizzanti e divertenti, che strizzano più volte l’occhio a Tarantino. Adattando il fumetto di Steven Grant e Mateus Santolouco, Blake Masters riesce a infilare battutine ovunque, anche nelle scene di maggior tensione e i due personaggi sembrano sempre in vacanza a Puerto Escondido più che impeganti in una missione in cui rischiano la vita. La regia di Baltasar Kormákur, dal canto suo, sforna una paio di belle sequenze che quasi da sole valgono l’intero film (la migliore è senza dubbio il confronto in auto tra i due protagonisti) e dà prova di non perdere un colpo quando la sceneggiatura accelera sui dialoghi o nelle scene a più alto tasso di adrenalina.

Paula Patton in Cani scioltiDenzel Washington (un po’ di più) e Mark Wahlberg (un po’ meno) sono attori consumati e non fanno fatica a interpretare ruoli da “commedia muscolosa”. Gli altri interpreti sono un po’ meno in parte, ma comunque non sfigurano in ruoli marginali. D’altro canto la sceneggiatura eccede un po’ troppo spesso con gli scambi di battute e qualche volta la sospensione dell’incredulità va molto oltre il livello di guardia (difficile scherzare quando ti prendono a mazzate sulla pancia, sei a testa in giù e un toro ti carica).

Denzel Washington e Mark Wahlberg in Cani scioltiIl problema vero è che i personaggi sono caratterizzati sempre allo stesso modo: che stiano per uccidere una persona o che siano a letto con una donna, il loro atteggiamento è sempre sorrisetto, battutina e «non me ne frega niente del mondo». Senza contare che tutta la storia si regge su una serie continua di colpi di scena che però sono talmente tanti e talmente frequenti che alla fine risultano scontati e non influiscono sui comportamenti dei protagonisti. La regia si adegua e l’atmosfera è quasi sempre disimpegnata: anche quando il protagonista rischia di ricevere un proiettile nei testicoli o viene accerchiato dai cattivi.

Nonostante i difetti, Cani sciolti è un film per lunghi tratti godibile, che permette di passare una piacevole serata.


La locandina di Cani scioltiTitolo: Cani sciolti (2 Guns)
Regia: Baltasar Kormákur
Sceneggiatura: Blake Masters
Fotografia: Oliver Wood
Interpreti: Denzel Washington, Mark Whalberg, Paula Patton, Bill Paxton, James Marsden, Fred Ward, Edward James Olmos, Robert John Burke, Greg Sproles, Patrick Fischler, Derek Solorsano, Edgar Arreola, Kyle Russell Clements, Matthew Cook, Timothy Bell, Tait G. Fletcher
Nazionalità: USA, 2013
Durata: 1h. 49′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 7 commenti a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Ottima recensione. Ha pienamente espresso in toto tutti i miei pensieri riguardo il film.
    Comunque Whalberg stà diventando il Samuel L. Jackson della situazione…è dappertutto!

  2. Riccardo scrive:

    Per lo meno è simpatico, pur non avendo il carisma di Jackson.
    Questo film l’ho visto (e concordo anch’io in toto con la recensione: un action simpatico e disimpegnato ma nulla di più e nulla di meno) e ho visto anche Transformers 4 con il suddetto Wahlberg: è stato meno disastroso di quanto mi aspettassi

  3. skumkyman scrive:

    È sembrato solo a me che tra i due non vi fosse ‘chimica’ e che sia colpa della sola regia se la sceneggiatura non decolla?

  4. Francesco Binini scrive:

    Io ho trovato l’intesa tra Washington e Wahlberg buona. Come dicevo, sono entrambi attori consumati e professionisti da molti anni. Resto dell’idea che la sceneggiatura non funzioni del tutto in alcune sequenze e che la regia non sempre riesca a cambiare passo quando c’è necessità.

  5. Marco scrive:

    Albe l’hai visto “Cani Di Paglia” remake sempre con Marsden?

  6. Alberto Cassani scrive:

    No. Già non sono un fan dell’originale, il remake non sono proprio riuscito a farmi venire l’interesse di vederlo.

  7. Marco scrive:

    Guarda l’originale non l’ho visto però questo remake non è malaccio. Gli antagonisti si fanno odiare abbastanza ed i protagonisti se la cavano. A parte qualche leggerezza di script (casa totalmente isolata senza alcun modo di contattare alcuno e l’immensa ignoranza di alcuni paesani, troppo per essere credibile) si può guardare.
    Piaciuti anche i risvolti splatter.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre