Stai leggendo:

"Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti" di Cory Edwards, Tony Leech & Todd Edwards

11 maggio 2006 Recensioni 1 Commento
CineFile

01 Distribution, 1 Giugno 2006 – Curioso

C’era una volta Cappuccetto Rosso, che per portare il pranzo alla nonna doveva attraversare il bosco. Cappuccetto Rosso, però, non sapeva che il Lupo Cattivo aveva già mangiato la nonna. Questa, almeno, è la versione ufficiale, ma la polizia del bosco sta cercando di farsi un’idea di cosa sia successo veramente…


Cappuccetto Rosso e il Lupo Cattivo con indosso una maschera da NonnaNon c’è dubbio che Shrek abbia aperto gli occhi a molti filmaker sulle possibilità che le fiabe offrono, in termini cinematografici. Le fiabe si possono reinventare al di là di un semplice aggiornamento, con le fiabe ci si può scherzare, sulle fiabe si può scherzare. Ed è esattamente questo, che Tony Leech e i fratelli Edwards hanno fatto.

La NonnaPrendendo spunto dalla classica storia di Cappuccetto Rosso, i tre l’hanno riscritta in chiave gialla, provando a ridisegnare i personaggi in maniera grottesca e raccontando la “vera” vicenda alla maniera di Rashomon. Quel che ne esce è un intreccio di scene buffe e personaggi che possono apparire credibili solo in una fiaba o in un cartone animato. Forse nell’ora e mezza scarsa di proiezione ci sono un paio di scene musicali di troppo, ma il film non annoia mai e alcune gag sono davvero esilaranti (su tutte quella della capra country).

Cappuccetto Rosso e la Capra countryMa a chi è diretto, Hoodwinked? Non è un film adatto ai bambini – troppo complesso – ma non è nemmeno un film che gli adolescenti potrebbero realmente apprezzare, perché privo di quella carica irriverente che ha invece caratterizzato il recente Terkel. Il fatto, poi, che in tutta la pellicola non venga pronunciata neanche una parolaccia sembra indicare proprio la volontà degli autori di essere fruibili dal più vasto pubblico possibile. Questo, però, lascia nello spettatore un senso di incompiutezza, un vuoto per qualcosa di speciale che avrebbe potuto essere e invece non è. Perché in effetti, al di là della scialba animazione tridimensionale, questo avrebbe potuto essere un gran film. Invece, è un cartone animato ispirato e divertente, ma che non riesce a spezzare nessun cuore.


Titolo: Cappuccetto Rosso e gli insoliti sospetti (Hoodwinked)
Regia: Cory Edwards, Tony Leech & Todd Edwards
Sceneggiatura: Cory Edwards, Tony Leech, Todd Edwards
Fotografia:
Doppiatori: Perla Liberatori, Isa Bellini, Massimo Corvo, Paolo Buglioli, Massimo Rossi, Francesco Vairano, Nanni Baldini
Nazionalità: USA, 2005
Durata: 1h. 28′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Marty scrive:

    Ho visto di recente questo film assieme ad un amico, e questa recensione mi ha fornito le parole che stavo cercando per descrivere l’esperienza. Sostanzialmente al di sopra del mediocre, ma mai indimenticabile. Vedibile, anche più di una volta, eppure indeciso sulla propria “essenza”, o quanto meno sull’immagine che vuole presentarne.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre