Stai leggendo:

"City Island" di Raymond De Felitta

27 giugno 2010 Recensioni 0 Commenti
City Island

Mikado, 25 Giugno 2010 – Povero

City Island è una tranquillissima zona del Bronx che ricorda una cittadina di pescatori. Qui abita tutta la famiglia di Vince Rizzo, un secondino che frequenta di nascosto un corso di recitazione. In realtà tutti i membri della sua famiglia nascondono qualcosa di imbarazzante…


Andy Garcia in City IslandIl film scritto e diretto dal jazzista Raymond De Felitta ruota intorno ai temi tipici della commedia statunitense più leggera, ma soprattutto ruota intorno a un nucleo familiare abbastanza comune, per coglierne i comportamenti più particolari e costruirci sopra il classico castello di equivoci. La riuscita del film va di pari passo con la costruzione dei suoi molteplici protagonisti, che purtroppo si rivela meno accurata di quanto sarebbe stato necessario. Alcuni personaggi tutt’altro che secondari, come i figli di Vince, sembrano esistere solo per contribuire alla prosecuzione dell’intreccio, con delle risoluzioni piuttosto affrettate dei loro problemi personali, che pure vengono messi sullo stesso piano di quelli di Vince. Questa approssimazione, unita alla banalità dei discorsi che si celano semplicisticamente dietro tutti i problemi presentati, non rovina del tutto il film, ma rende i personaggi molto meno interessanti di quanto avrebbero potuto essere.

Steven Strait in City IslandAltri difetti si possono riscontrare qua e là, tra una voce fuori campo limitata ma comunque inutile e un paio di snodi piuttosto forzati (l’arrivo in casa di Vince e della sua amica attrice che sembra la prova di un adulterio, ad esempio), ma City Island dà l’idea che i suoi realizzatori avessero degli obiettivi minimi, di puro intrattenimento, che il film raggiunge comunque. Questo grazie alla bellezza di alcune gag e scene che funzionano meglio quando il regista decide di spingere la situazione sul binario della farsa, fino alla teatrale resa dei conti, dove tutti i personaggi si permettono finalmente di sfogare i loro segreti e le loro isterie.

Emily Mortimer e Andy Garcia in City IslandAll’interno di un cast più simpatico che convincente si fanno notare Emily Mortimer, l’unica i cui sentimenti siano trattati senza ironia, e Steven Strait, paradossalmente il più silenzioso di tutti. Per essere una commedia statunitense di cui l’uscita in Italia è stata posticipata all’estate, City Island conserva alcuni particolari che valgono una visione anche distratta, ma rimane un film povero di spunti davvero vitali.


La locandina di City IslandTitolo: City Island (Id.)
Regia: Raymond De Felitta
Sceneggiatura: Raymond De Felitta
Fotografia: Vanja Cernjul
Interpreti: Andy Garcia, Julianna Margulies, Steven Strait, Dominik García-Lorido, Ezra Miller, Emily Mortimer, Alan Arkin, Jee Young Han, Sharon Angela, George Aloi, Vernon Campbell, Lora Chio, Joseph Cintron, Curtiss Cook
Nazionalità: USA, 2009
Durata: 1h. 44′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre