Stai leggendo:

"Gemma Bovery" di Anne Fontaine

19 agosto 2016 Recensioni 0 Commenti
Gemma Bovery

Officine Ubu, 29 Gennaio 2015 – Brioso

L’arrivo di una giovane coppia inglese scuote la monotona e tranquilla esistenza in un paesino della Normandia, e risveglia la vivace immaginazione del panettiere locale Martin Joubert, parigino appassionato di letteratura e dei romanzi di Gustave Flaubert…


Gemma Arterton e Fabrice Luchini in Gemma BoveryCon il suo ultimo film Gemma Bovery, la regista francese Anne Fontaine ha realizzato una commedia raffinata ed elegante che, come si intuisce dal titolo, trae ispirazione dal celebre romanzo di Flaubert. I protagonisti si chiamano Gemma e Charlie Bovery, ma parte la similitudine dei nomi e di alcune circostanze, la pellicola della Fontaine non è un adattamento del libro, ma dell’omonimo e graffiante fumetto dell’inglese Posy Simmonds (autrice anche di Tamara Drewe, peraltro portato sul grande schermo con la stessa attrice protagonista).

Fabrice Luchini osserva Jason Flemyng e Gemma Arterton in una scena di Gemma BoveryGemma Bovery è una commedia ironica in cui si intrecciano vari elementi: la monotonia della vita di provincia, la realtà distorta dal potere dell’immaginazione e la componente letteraria. Gli spettatori osservano Gemma e ne seguono le vicende attraverso gli occhi e la fantasia di Martin Joubert, innamorato del capolavoro di Flaubert al punto da rivedere nella donna il suo personaggio femminile preferito. Convinto che la vicina stia seguendo le orme della Bovary, Martin sente la responsabilità di “salvarla” e la spia per intervenire al momento giusto, causando una serie di situazioni comiche e assurde.

Gemma Arterton e Fabrice Luchini in una scena di Gemma BoveryPer interpretare il fantasioso Martin, la regista ha scelto Fabrice Luchini, attore di grande talento che ancora una volta regala un’interpretazione magistrale. Il ruolo dell’affascinante protagonista femminile è affidato all’inglese Gemma Arterton, che infonde al suo personaggio grazia e sensualità, interpretando una Gemma malinconica e sognante da cui si resta incantati.

Gemma Bovery è un film leggero ma non banale, che grazie a una sceneggiatura brillante e a ottime interpretazioni conquista e strappa più di una risata.


La locandina di Gemma BoveryTitolo: Gemma Bovery (Id.)
Regia: Anne Fontaine
Sceneggiatura: Pascal Bonitzer, Anne Fontaine
Fotografia: Christophe Beaucarne
Interpreti: Fabrice Luchini, Gemma Arterton, Jason Flemyng, Isabelle Candelier, Niels Schneider, Mel Raido, Pip Torrens, Kacey Mottet Klein, Edith Scob, Pascale Arbillot, Elsa Zylberstein, Philippe Uchan, Marie-Bénédicte Roy, Gaspard Beaucarne, Marianne Viville
Nazionalità: Francia – Regno Unito, 2014
Durata: 1h. 39′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 16 al 18 settembre

  • 1. Alla ricerca di Dory (5.565.727)
  • 2. Trafficanti (879.300)
  • 3. Io prima di te (836.117)
  • 4. L'estate addosso (757.222)
  • 5. Independence Day - Rigenerazione (649.407)
  • 6. The Beatles - Eight Days a Week (582.407)
  • 7. L'era glaciale: In rotta di collisione (485.655)
  • 8. Jason Bourne (267.705)
  • 9. Man in the Dark (239.614)
  • 10. Fuck You Prof! 2 (149.989)