Stai leggendo:

Il ragazzo più felice del mondo di Gipi

3 settembre 2018 Recensioni 0 Commenti
Festival di Venezia 2018

Inedito in Italia – Bilanciato

Vent’anni fa, Gipi ha ricevuto una bella lettera di complienti da un giovane fan. Oggi scopre che lo stesso fan ha scritto per vent’anni la stessa identica lettera a molti altri fumettisti…


Gian Alfonso Pacinotti – in arte Gipi – è uno degli autori di fumetti più apprezzati d’Italia. Con questo suo ritorno al cinema sette anni dopo l’esordio con L’ultimo terrestre – anch’esso presentato al Lido – porta al Festival di Venezia una commedia piuttosto volgare e apparentemente sconclusionata, tratta da una storia vera spiazzante e al contempo vagamente inquietante. Una storia rivelatoria di un certo disagio che colpisce chi si fa travolgere dalla propria passione, ma raccontata con notevole rispetto.

Grazie anche all’apparizione di alcuni colleghi, non tutti nel ruolo di se stessi, Gipi tratteggia la vicenda con precisione e chiarezza, potendosi a quel punto concentrare sull’aspetto comico della pellicola e sullo stile cinematografico scelto. Il ragazzo più felice del mondo è infatti organizzato come un dietro le quinte – anche se in questo senso sembra a tratti perdere di coerenza – i cui protagonisti si trovano giocoforza a rompere di continuo la quarta parete.

Giocando come detto su – e spesso ben oltre – il filo della volgarità, Gipi crea alcune gag davvero divertenti, affiancandole poi a ben riuscite riflessioni sul proprio mestiere e sui rapporti interpersonali, che suonano ancora meglio proprio perché incorniciate da un contesto scurrile. Forse in qualche momento l’autore toscano sembra darsi troppo un tono, e probabilmente tutta la vicenda avrà poco senso agli occhi di chi non sa nulla di fumetti, ma Il ragazzo più felice del mondo è comunque una gran bella sorpresa, in questo Festival di Venezia 2018.


La locandinaTitolo: Il ragazzo più felice del mondo
Regia: Gipi
Sceneggiatura: Gipi, Gero Arnone
Fotografia: Vanni Mastrantonio
Interpreti: Gipi, Domenico Procacci, Davide Barbafiera, Chiara Palmieri, Gero Arnone, Nathanaël Poupin, I Sacchi di Sabbia, Michele Rossi, Mauro Uzzeo, Francesco Daniele, Anna Bellato, Kasia Smutniak, Jasmine Trinca
Nazionalità: Italia, 2018
Durata: 1h. 30′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].