Stai leggendo:

"Irina Palm" di Sam Garbarski

15 maggio 2007 Recensioni 0 Commenti
Alberto Cassani, 15 Maggio 2007: Delicato
Teodora, 7 Dicembre 2007

Per trovare i soldi necessari alle costose cure mediche del nipotino, una vedova cinquantenne inizia a lavorare in un locale notturno di Londra masturbando i clienti attraverso un buco nel muro. Sorprendentemente, ottiene un grande successo, e il proprietario del locale le inventa  il nome d’arte di “Irina Palm”…


Presentato in concorso al Festival di Berlino del 2007, Irina Palm è un film sorprendentemente delicato vista la storia che si trova a raccontare. Nonostante Garbaski non sempre trovi il modo migliore per nascondere ciò che effettivamente è meglio non mostrare sullo schermo, costruisce alcune belle sequenze dal punto di vista visivo (come la scena di montaggio riservata ai clienti di Irina) e si mette bene al servizio di alcuni interessanti dialoghi (come quello in cui Maggie racconta alle sue amiche del suo nuovo lavoro).

Marianne Faithfull recita giustamente sotto le righe il ruolo di una donna piatta, introversa, che non ha uno scatto d’ira nemmeno nel momento in cui il figlio la insulta pesantemente. E proprio per questo la cantante e attrice inglese risulta straordinaria, tanto da essere stata ritenuta tra le favorite per il premio come miglior attrice alla kermesse tedesca. Ma la sceneggiatura si dimostra sufficientemente solida da permettere al film di andare oltre un semplice one woman show. In effetti, se il rapporto che si viene a creare tra Maggie e il proprietario del locale non sembra essere una grande idea, il modo in cui vengono sviluppati i personaggi della collega di Maggie e soprattutto di sua nuora è invece molto bello.

Sottolineato dalle belle anche se ripetitive musiche della band belga dei Ghinzu, il film arriva ad un finale forse un po’ affrettato ma comunque efficace. E se resta il dubbio che l’ambiente dei locali a luci rosse della Capitale britannica sia stato dipinto in maniera un po’ troppo benevola, di certo non si può accusare la pellicola di lasciarsi andare troppo ai buoni sentimenti, nonostante alla fine sia proprio la bontà d’animo a segnare i personaggi e le loro storie.


Titolo: Irina Palm – Il talento di una donna inglese (Irina Palm)
Regia: Sam Garbarski
Sceneggiatura: Philippe Blasband, Sam Garbarski, Martin Herron
Fotografia: Christophe Beaucarne
Interpreti: Marianne Faithfull, Miki Manojlovic, Kevin Bishop, Siobhan Hewlett, Dorka Gryllus, Jenny Agutter, Corey Burke
Nazionalità: Belgio – Lussemburgo – Regno Unito – Germania – Francia, 2007
Durata: 1h. 43′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre