Stai leggendo:

“La coniglietta di casa” di Fred Wolf

30 dicembre 2008 Recensioni 2 Commenti
Davide Manin, 30 Dicembre 2008: Insopportabile
Sony, 5 Dicembre 2008

La svampita coniglietta Shelley viene mandata via dalla Playboy Mansion, dove ha  passato  praticamente tutta la sua vita. Non avendo nessun posto dove andare, si rifugia presso la disastrata confraternita femminile Zeta Alpha Zeta…


«Oltre le gambe c’è di più», cantavano qualche anno fa Sabrina Salerno e Jo Squillo. Ma secondo la fisolofia di Playboy con cui la nostra Shelley è cresciuta, di più ci sono soltanto le tette e il culo. E infatti il film è poco altro che questo: una versione sgallettata de La rivincita dei nerds, senza le scene divertenti e con una sola, rapida, scena di nudo. Non a caso le due sceneggiatrici erano già state autrici nel 2001 de La Rivincita delle Bionde, dalla cui idea di base questo House Bunny non si discosta poi troppo. Ma d’altra parte era difficile aspettarsi qualcosa d’altro in un film prodotto da Adam Sandler, comico molto amato negli Stati Uniti ma che non brilla certo per profondità e finezza.

La simpatica Anna Faris è l’attrice perfetta per interpretare la svampita protagonista, ma considerando i suoi ruoli in Scary Movie e La mia Super Ex-Ragazza viene il dubbio che non sappia fare altro che questo tipo di personaggi, visto anche che in film di diverso genere ottiene sempre parti minuscole. E visto il tipo di pellicola, viene da chiedersi se la somiglianza di Emma Stone con Lindsay Lohan è casuale, come viene da chiedersi se è casuale che l’acronimo del club studentesco al centro del film sia lo stesso dei celebri Zucker-Abrahams-Zucker. Ma se davvero quest’ultima è una cosa voluta, gli autori dovrebbero vergognarsi di aver provato ad affiancare questa stupidaggine a capolavori comici come L’aereo più pazzo del mondo e Una pallottola spuntata.


Titolo: La coniglietta di casa (The House Bunny)
Regia: Fred Wolf
Sceneggiatura: Karen McCullah Lutz, Kirsten Smith
Fotografia: Shelly Johnson
Interpreti: Anna Faris, Colin Hanks, Emma Stone, Katharine McPhee, Kat Dennings, Hugh Hefner, Rumer Willis, Kiely Williams, Dana Goodman, Christopher McDonald, Beverly D’Angelo, Kimberly Makkouk, Monet Mazur, Tyson Ritter
Nazionalità: USA, 2008
Durata: 1h. 37′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 2 commenti a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Beh dai Albe dovresti esserti fatto le ossa con queste commediole teen americane, non c’è bisogno di scaldarsi più di tanto :)
    Scontato e superficiale come del resto l’altra commedia che tu hai menzionato.
    Però come li apprezzai la perfomance della Witherspoon anche qui mi è piaciuta la Faris (prendendo le dovute distanze).

  2. Alberto Cassani scrive:

    Ma il fatto che si tratti di commediole hollywoodiane per adolescenti non vuol dire che debbano essere stupide e soprattutto non divertenti…

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre