Stai leggendo:

"La glace et le ciel" di Luc Jacquet

24 maggio 2015 Recensioni 0 Commenti
Festival di Cannes 2015

Inedito in Italia – Educational

L’ottantaduenne Claude Lorius è uno dei glaciologi più importanti del mondo. Le sue ricerche nell’Antartico l’hanno portato a essere tra i primi a predire i cambiamenti climatici che stanno contraddistinguendo questi anni, ma purtoppo i suoi avvertimenti sono rimasti inascoltati…


Il regista de La marcia dei pinguini chiude l’edizione 2015 del Festival di Cannes raccontandoci l’interessante storia di un grande visionario della scienza con uno stile blando e per nulla appassionante. La glace et le ciel ha la struttura di un documentario del National Geographic ma dà l’impressione di essere costato dieci volte tanto: le immagini odierne di Lorius in giro per il mondo si incrociano con quelle (quasi interamente ricostruite) che mostrano le sue spedizioni antartiche tra gli anni 50 e 80, ma il film non riesce ad avere un respiro ampio per via dell’onnipresente voce narrante e troppo poco ci viene spiegato delle sue scoperte.

Se è vero che dei pericoli del riscaldamento globale Lorius ha parlato per primo, è anche vero che nel frattempo abbiamo visto diversi documentari sull’argomento (non ultimi The 11th Hour e Una scomoda verità), e questo di Jacquet non riesce a dirci nulla di diverso da ciò che abbiamo già sentito. Vero che evita il più possibile di pontificare intorno al concetto di “te l’avevo detto”, ma nonostante lo sforzo produttivo risulta tutt’altro che necessario. Peccato, perché la vita avventurosa di Claude Lorius avrebbe potuto facilmente dar vita ad un film davvero memorabile. Magari prima o poi qualcuno lo farà.


La locandinaTitolo: La glace et le ciel
Regia: Luc Jacquet
Sceneggiatura: Luc Jacquet
Fotografia: Stéphane Martini
Interpreti: Claude Lorius
Nazionalità: Francia, 2015
Durata: 1h. 29′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.