Stai leggendo:

"La leggenda di Bagger Vance" di Robert Redford

4 aprile 2001 Recensioni 2 Commenti
La leggenda di Bagger Vance

20th Century Fox, 16 Marzo 2001 – Elegante

Rannulph Junuh era il golfista più famoso del sud degli Stati Uniti, ma la Prima Guerra Mondiale lo sconvolge talmente da decidere di restare lontano dalla natia Georgia fino ai primi anni 30. Il campione ha ormai perso il suo swing, ma sarà un misterioso caddie di colore, Bagger Vance, ad aiutarlo a trovarlo…


Will Smith e Matt Damon in La leggenda di Bagger VanceIl pubblico italiano ha sempre dimostrato abbastanza disinteresse nei confronti dei film a carattere sportivo che non riguardano il mondo del calcio. Figuriamoci poi quando si parla di uno sport seguito da pochi come può essere il golf. Ma questo nuovo film diretto da Robert Redford si dimostra davvero ben riuscito, e la poca conoscenza dello sport in questione non disturba più di tanto. L’aura particolare del gioco del golf traspare comunque attraverso le belle immagini di questa pellicola.

J. Michael Moncrief in La leggenda di Bagger VanceRobert Redford da giovane è stato un ottimo attore, ma è stato anche, fin dall’esordio, un eccellente regista. I film da lui diretti sono sempre visivamente eleganti, sono sempre incentrati su personaggi piuttosto normali in situazioni per loro straordinarie. I suoi film hanno sempre una carica emotiva estremamente alta. E quest’ultimo, tratto dal romanzo di Steven Pressfield, non fa eccezione.

Joel Gretsch, Matt Damon e Bruce McGill in La leggenda di Bagger VanceSottolineate dalle belle musiche di Rachel Portman e dalla calda ma altalenante fotografia di Michael Ballhaus, le disavventure di un Matt Damon un po’ imbalsamato riescono a colpire il cuore dello spettatore grazie soprattutto al raffinato stile di regia e all’alone magico che sprigiona dal personaggio che dà il titolo al film, quel Bagger Vance ben interpretato da Will Smith. A raccontarci la storia, che include anche la bella Charlize Theron, nella versione originale è il grande Jack Lemmon, mentre se c’è una cosa davvero negativa nel film è il doppiaggio, che utilizza voci decisamente fuori personaggio. Un film estremamente valido, comunque, intenso ed emozionante. Dal cinema non si può chiedere di più.


La locandina di La leggenda di Bagger VanceTitolo: La leggenda di Bagger Vance (The Legend of Bagger Vance)
Regia: Robert Redford
Sceneggiatura: Jeremy Leven
Fotografia: Michael Ballhaus
Interpreti: Matt Damon, Will Smith, Charlize Theron, Bruce McGill, Joel Gretsch, Lane Smith, J. Michael Moncrief, Peter Gerety, Thomas Jay Ryan, Michael O’Neill, Jack Lemmon
Nazionalità: USA, 2000
Durata: 2h. 06′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 2 commenti a questo articolo:

  1. Daniele scrive:

    Mi ero perso questa recensione…
    Pur essendo appassionato, relativamente, di golf, ho trovato il film veramente inguardabile, quando ai tempi l’avevo visto al cinema.
    Non mi aspettavo di leggere una recensione così positiva ad un film del genere…
    quasi quasi lo riguardo!

    PS: io seguendo il vostro stile l’avrei definito “imbarazzante” (scritto in rosso!) :)))

  2. Alberto Cassani scrive:

    Mah… E’ tutt’altro che un capolavoro, ma non l’avevo trovato per nulla brutto. Poi magari l’eleganza della confezione mi aveva ingannato, chissà…

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.