Stai leggendo:

“La scuola è finita” di Valerio Jalongo

11 novembre 2010 Recensioni 1 Commento
Emanuele Rauco, 29 Ottobre 2010: Controproducente
Bolero Film, 12 Novembre 2010

Dopo essere sopravvissuto a un volo di 5 piani fatto di ecstasy, Alex è sorvegliato speciale: dai compagni, dagli insegnanti – specialmente Daria e Aldo, dalla difficile famiglia. Ma Alex, dalla sua parte, ha il talento per la musica…


Dopo aver creato un certo interesse col documentario Di me cosa ne sai presentato a Venezia 2009, Valerio Jalongo torna al cinema di quasi finzione col suo secondo film a soggetto (in concorso al Festival di Roma), una storia di degrado e prove di redenzione ambientata nella periferia est di Roma e in uno dei suoi molti licei difficili. Ma mostra tutte le sue difficoltà col mezzo cinema.

Dramma venato di commedia sotto l’egida di un insistito realismo, il film – scritto dal regista con Francesca Marciano, Alfredo Covelli e Daniele Luchetti (autore del molto migliore La scuola) – è il tentativo andato a vuoto di indagare sul serio lo squallore e il declino del sistema scolastico italiano. Quello che interessa a Jalongo, infatti, è raccontare in un contesto suburbano il potere salvifico della musica, la capacità che l’arte ha di redimere e raddrizzare vite bruciate e famiglie disfunzionali, dando per scontato il fallimento delle istituzioni sociali. Niente di male, se non fosse che Jalongo sembra sbagliare i mezzi, confondendo spesso la realtà col realismo e arrivando all’artificio al posto della più ostentata verità.

Che senso ha aggirarsi dalle parti del cinema verità, dell’improvvisazione, se poi la sceneggiatura pianta tutti e due i piedi nella drammaturgia più vieta? Se la macchina a mano riprende scene già immaginate da molte serie Tv per teen-ager? Se lasciando liberi gli attori di fare il loro comodo (Valeria Golino sottotono, Vincenzo Amato mai in parte) si raggiunge l’impaccio e l’imbarazzo e non la spontaneità? Risposte oscure e difficili, che forse neanche lo stesso Jalongo saprebbe dare. E che probabilmente, allo spettore, non interessano.


Titolo: La scuola è finita
Regia: Valerio Jalongo
Sceneggiatura: Francesca Marciano, Valerio Jalongo, Daniele Luchetti, Alfredo Covelli
Fotografia: Stefano Falivene
Interpreti: Valeria Golino, Vincenzo Amato, Fulvio Forti, Antonella Ponziani, Marcello Mazzarella, Alfio Sorbello, Gianluca Belardi, Paola Pace, Silly Togni
Nazionalità: Italia 2010
Durata: 1h. 25′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Lupusinfabula67 scrive:

    Sono d’accordo con il contenuto della recensione, anche se suggerisco di leggere qst articolo:

    http://www.mauxa.com/cultura/cinema/4376-la-scuola-e-finita-valeria-golino-e-vincenzo-amato-professori-allutlima.html

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.