Stai leggendo:

"La verità è che non gli piaci abbastanza" di Ken Kwapis

20 marzo 2009 Recensioni 1 Commento
La verità è che non gli piaci abbastanza

01 Distribution, 20 Marzo 2009 – Svagato

La storia di un gruppo di ventenni-trentenni di Baltimora e delle loro peripezie sentimentali, incentrate su fraintendimenti ed equivoci tra i protagonisti in cerca di segnali dal sesso opposto. La speranza è di essere l’eccezione alla regola del “non esistono eccezioni”…


Ginnifer Goodwin e Justin Long in La verità è che non gli piaci abbastanzaGli autori del libro alla base del film sono due sceneggiatori di Sex and the City, capaci di tirare fuori un intero romanzo da uno di quei piccoli problemi che facevano da perno ai singoli episodi della serie. Le storie raccontate, seppure ben diverse fra loro, girano tutte intorno al problema della sincerità (e della sua mancanza) in una relazione. Quasi nessuno dei personaggi è completamente sincero: per un motivo o per un altro mente a se stesso o a un’altra persona, o sceglie di nascondersi e di omettere qualcosa che invece andrebbe detto.
Kevin Connolly e Scarlett Johansonn in La verità è che non gli piaci abbastanzaQuesta divertente catena di panzane e fraintendimenti, unita a una serie di battute piuttosto felici, permette ai personaggi di svilupparsi a sufficienza e rendersi quindi interessanti, nonostante il poco tempo concesso, per forza di cose, a ciascuna storia. Nella scrittura di alcune scene affiora una somiglianza eccessiva con Sex and the City, ma i toni vengono in parte smussati e contaminati con quelli della commedia romantica più comune. Il bilanciamento generale di queste due componenti è piuttosto buono, perfetto nella prima metà del film, più tendente allo zuccheroso nella parte finale, ma anche lì non pesa più di tanto: a un certo punto di ciascuna storia si capisce naturalmente che si è già riso a sufficienza e che il

Jennifer Connelly e Bradley Cooper in La verità è che non gli piaci abbastanzaI diversi attori di richiamo qui presenti sembrano divertirsi parecchio a interpretare delle figurine tipiche della vita quotidiana, potendo anche andare liberamente sopra le righe o evitare di sforzarsi. Con una direzione che appare pressoché inesistente, molti di loro rifanno tranquillamente se stessi (Johansson, Aniston) o il repertorio di smorfie del personaggio che si portano dietro ormai da parecchi film (Affleck, Barrymore). Su tutti finiscono per risaltare Ginnifer Goodwin, la più genuinamente romantica, e Jennifer Connelly, protagonista della deliziosa scena dello specchio rotto.


La locandina di La verità è che non gli piaci abbastanzaTitolo: La verità è che non gli piaci abbastanza (He’s Just Not That Into You)
Regia: Ken Kwapis
Sceneggiatura: Abby Kohn, Marc Silverstein
Fotografia: John Bailey
Interpreti: Ginnifer Goodwin, Scarlett Johansson, Jennifer Aniston, Jennifer Connelly, Ben Affleck, Drew Barrymore, Justin Long, Kevin Connolly, Bradley Cooper
Nazionalità: USA – Germania – Olanda, 2009
Durata: 2h. 09′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Concordo con la recensione. Guardabile senz’altro, fa sorridere abbastanza e fa passare due orette senza pensieri.
    La riuscita del film lo si deve soprattutto al comparto artistico e all’affiatamento fra i vari personaggi ben interpretati da tutti.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.