Stai leggendo:

"Lady Vendetta" di Park Chan-wook

2 settembre 2005 Recensioni 1 Commento
Lady Vendetta

Lucky Red, 5 Gennaio 2006 – Spietato

La dolce Geum-ja ha passato 13 anni in prigione per aver ucciso un bambino di sei anni. Appena tornata in libertà inizia a mettere in atto il suo piano di vendetta contro l’uomo che lei dice essere il vero responsabile del crimine per il quale è stata condannata…


Choi Min-sikIl capitolo conclusivo della trilogia sulla vendetta di Park Chan-wook è il più debole dei tre, ma è comunque un film notevole. Sympathy for Lady Vengeance non ha i colpi di genio di Mr. Vendetta né la forza trascinante di Old Boy, ma la durezza della storia lascia il segno e la lucidità con la quale è raccontata colpisce al cuore. Certo lo stile di Park – il più occidentale dei registi sudcoreani – a qualcuno può sembrare piacione, mentre a qualcun altro può dar fastidio la spietatezza del messaggio. La realtà è che ci troviamo al cospetto di un regista dall’enorme talento, cui piace giocare con il mezzo filmico ma che sa dosare perfettamente gli elementi del linguaggio cinematografico, e che ha una poetica comune a pochi altri.

Lee Young-aeSorretto dall’ipnotica interpretazione di Lee Young-ae e sottolineato dalle belle musiche classicheggianti di Jo Yeong-wook, Lady Vendetta è uno splendido trattato sul regolamento di conti e sulle sfaccettature dell’animo umano.

Ritrovare qui la protagonista di JSA e i due protagonisti di Old Boy è un chiaro segnale di come Park stia proseguendo un discorso tematico portato avanti per buona parte della sua carriera, ma anche un’evoluzione stilistica che non ha mai avuto problemi nell’utilizzare le tecnologie digitali o giocare con la linea cronologica degli eventi. Il risultato è questa volta un film duro e delicato al tempo stesso, come si conviene al personaggio della dolce Geum-ja. Ma per chi spera nell’happy ending, il cinema di Park Chan-wook non è il posto giusto.


La locandina coreanaTitolo: Lady Vendetta (Chinjeolhan Geumjasshi)
Regia: Park Chan-wook
Sceneggiatura: Park Chan-wook, Jeong Seo-gyeong
Fotografia: Jeong Jeong-hun
Interpreti: Lee Young-ae, Choi Min-sik, Yoo Ji-tae, Bae Du-na, Go Su-hee, Kang Hye-jeong, Kim Byeong-ok, Kim Shi-hoo, Lee Dae-yeon, Lee Seung-shin, Lim Su-gyeong, Nam Il-woo, Oh Dal-su, Oh Kwang-rok, Ra Mi-ran, Ryoo Seung-wan
Nazionalità: Corea del Sud, 2005
Durata: 1h. 52′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Francesco scrive:

    Sul tema della vendetta segnalerei un bellissimo videogame intitolato “Shenmue”. Il sequel è ancora più bello, se possibile.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre