Stai leggendo:

"Lemony Snicket - Una serie di sfortunati eventi" di Brad Silberling

12 marzo 2005 Recensioni 4 Commenti
CineFile

Uip, 18 Marzo 2005 – Favoloso

I fratellini Baudelaire sono tre favolosi bambini prodigio con uno spiccato senso creativo, che rimangono orfani e vengono affidati al loro unico parente, l’eccentrico Conte Olaf, che farà di tutto per liberarsi di loro e intascarsi l’eredità…


Liam Aiken e Emily Browning con una delle due gemelline HoffmanUna graziosa fiaba a cartoni animati, piena di musichette da carillon, elfi e animaletti canterini che svolazzano e salticchiano qua e là nel bosco. Tutto molto carino, ma purtroppo per voi la storia raccontata in Lemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi è tutto il contrario di questo.
«State per assistere ad un film estremamente sgradevole». Questo ci preannuncia la voce fuori campo dello scrittore, suggerendo a tutti gli amanti delle storie colorate, dei personaggi buffi e dei finali «…e vissero tutti felici e contenti» di optare per il film della sala a fianco. Se invece può interessarvi godere di un film «…che parla di tre perspicaci orfani, di un cattivo che più cattivo non si può e di un’avventura da far drizzare i capelli» non vi resta che accomodarvi in poltrona e gustarvi uno straordinario e perfido Jim Carrey come fino ad ora non l’avete mai visto.

Jim CarreyNon ha di certo le sembianze di una favola ma senza dubbio lo è; non ha l’atmosfera gioiosa che di solito hanno le storie di bambini ma effettivamente è la storia di tre bambini; non sembrerebbe una storia particolarmente positiva ma lo è senz’altro. Se quindi avete voglia di qualcosa di diverso dalle solite fiabe fantastiche, qualcosa di tremendamente imprevisto ma di incredibilmente ottimista, allora questo è un film che non potete perdervi. Anche perché vi perdereste degli straordinari costumi, un trucco magnifico valso il premio Oscar, le imponenti e tenebrose scenografie, effetti speciali strabilianti e le brillanti musiche del grande Thomas Newman (Alla ricerca di Nemo, American Beauty) scelte per rappresentare al meglio gli “sfortunati” primi tre racconti della raccolta Lemony Snicket’s – A series of unfortunate events. Eventi in realtà tutt’altro che sfortunati, visto che hanno venduto 27 milioni di copie e sono stati tradotti in ben 39 diverse lingue.

Meryl StreepOvviamente a sostenere il tutto c’è la grandezza scenica e l’ironia di Jim Carrey, accompagnato da un’isterica Meryl Streep, da un Jude Law in chiaroscuro nel ruolo del narratore che suggerisce spesso nel film di cambiare sala (e nel libro di cambiare tipo di letture) ed un divertentissimo cameo di Dustin Hoffman.

Diretto mirabilmente da Brad Silberling (Casper, City of Angels) ed adattato da Robert Gordon (Men in Black 2) il film riesce ad affascinare soprattutto per la bravura dei tre ragazzini, che in realtà sono quattro perché la più piccola è interpretata da due gemelle, oltre naturalmente che per la bellezza della storia in sé, per la quale bisogna ringraziare solo ed esclusivamente Lemony Snicket (personaggio fittizio dietro il quale si nasconde il trentacinquenne Daniel Handler, vero autore dei racconti).

Una scenaLe influenze cinematografiche delle meravigliose storie di Tim Burton si fanno indubbiamente sentire (e anche vedere) come anche le atmosfere cupe e le ambientazioni sciagurate delle fiabe dei fratelli Grimm, ma questa inevitabile associazione di idee non vi deluderà in alcun modo. Da non perdere a questo proposito i lunghissimi titoli di coda e la fiabetta a cartoni animati che li accompagna sino all’accensione delle luci.


La locandinaTitolo: Lemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi (Lemony Snicket’s A Series of Unfortunate Events)
Regia: Brad Silberling
Sceneggiatura: Robert Gordon
Fotografia: Emmanuel Lubezki
Interpreti: Jim Carrey, Emily Browning, Liam Aiken, Kara Hoffman, Shelby Hoffman, Timothy Spall, Billy Connolly, Meryl Streep, Catherine O’Hara, Jude Law, Dustin Hoffman
Nazionalità: USA, 2004
Durata: 1h. 48′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 4 commenti a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Concordo su tutta la linea! Favoloso film che mi piace rivedere sempre.

  2. Mar98 scrive:

    Un film S-T-U-P-E-N-D-O! *w*
    Consiglio a tutti di vederlo, è meraviglioso.
    Ottima atmosfera dark, bravissimi gli attori, favoloso il modo in cui il narratore descrive i tre fratelli e narra la storia. Molto significative le sue frasi. Ci ricordano che la vita non è un allegro film con cinguettanti uccellini e ridacchianti elfi, ma che in realtà è dura e, a volte, crudele. Ma dimostrano anche che, se le cose vengono fatte insieme, sarà più facile affrontare il proprio destino.
    Purtroppo come film non ha avuto tanto successo qui in Italia, ma io ho creato una pagina Facebook su di esso.
    Passate, se vi va: http://www.facebook.com/pages/Una-serie-di-sfortunati-eventi/296379883711090

  3. Marco scrive:

    Giusta recensione e riconfermo il mio precedente commento. Penso che sia più piaciuto al pubblico che alla critica in generale.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre