Stai leggendo:

L'ultimo viaggio di Nick Baker Monteys

27 marzo 2018 Recensioni 0 Commenti
L'ultimo viaggio

Satine Film, 29 Marzo 2018 – Intenso

Eduard ha 92 anni e un passato di ricordi che riemerge in tutta la sua gravità dopo la morte di sua moglie. Insieme con sua nipote Adele, Eduard parte per un viaggio da Berlino a Kiev nel tentativo di ricomporre il puzzle della sua memoria e mettere ordine nella sua vita…


L’ultimo viaggio è un road movie intenso e articolato, dove passato e presente si uniscono lungo il percorso della memoria e della ricerca della propria identità. Racconta il viaggio non di un eroe ma piuttosto di un antieroe: Eduard è un ex ufficiale della Wehrmacht, che durante la Seconda Guerra Mondiale ha combattuto insieme ai tedeschi contro il regime sovietico. È un uomo colpevole, pieno di profonde cicatrici mentali che hanno avuto ripercussioni anche sulla generazione successiva, ma che durante la guerra s’innamorò e in seguito non riuscì più a farlo di nuovo, nemmeno per la sua stessa famiglia. Il film non cerca di etichettare Eduard come buono o cattivo anche se è chiaramente classificato come colpevole, ma l’aspetto fondamentale da sviluppare è un passato con cui riconciliarsi, che durante il viaggio attraverso l’Ucraina si trasforma e diventa la storia del futuro di Adele.

Grazie a una sceneggiatura ben articolata, Nick Baker Monteys riesce a combinare con abilità e intelligenza riferimenti storici del passato e situazioni attuali: da una parte il capitolo oscuro della storia tedesco-sovietica, dall’altra uno sguardo parallelo alla recente guerra civile in Ucraina. Importante l’incontro con Lew, ragazzo dalle radici sia ucraine sia russe: lui conduce il viaggio, in un passato e un presente che si intrecciano senza fine. Monteys ritrae i suoi tre personaggi principali attraverso inquadrature molto strette, primi piani insistenti e una fotografia fredda quasi incolore, con le ombre a scolpire il volto vissuto di Eduard in primis, ma anche la giovinezza ruvida di Adele e Lew.

L’ultimo viaggio è un racconto personale e al tempo stesso un confronto tra generazioni per ritrovare un passato doloroso per gli anziani e sconosciuto per i giovani.


La locandina di L'ultimo viaggioTitolo: L’ultimo viaggio (Leanders letzte Reise)
Regia: Nick Baker Monteys
Sceneggiatura: Nick Baker-Monteys, Alexandra Umminger
Fotografia: Eeva Fleig
Interpreti: Jürgen Prochnow, Petra Schmidt-Schaller, Tambet Tuisk, Suzanne von Borsody, Artjom Gilz, Kathrin Angerer, Kai Ivo Baulitz, Andreas Patton, Yevgeni Sitokhin, Natalia Bobyleva, Yurij Rosstalnyj, Nina Antonova, Valentina Sova, Georgij Povolockij, Mariya Kochur
Nazionalità: Germania, 2017
Durata: 1h. 47′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].