Stai leggendo:

"Mariti in affitto" di Ilaria Borrelli

29 marzo 2004 Recensioni 0 Commenti
Alberto Cassani, 29 Marzo 2004: Indecente
Medusa, 2 Aprile 2004

Vincenzo ha lasciato Procida da tre anni per inseguire a New York il sogno diventare scultore di successo. La moglie e i due figli sopravvivono a fatica in Italia, fino a quando lei decide di raggiungerlo nella Grande Mela. Lo trova, ma scopre che nel frattempo s’è rifatto una vita con un’attricetta televisiva che ha messo incinta…


Signori, abbiamo un vincitore! Se pensavate di aver visto il peggio quando avete visto Gigli… se siete stati colti da scatti d’ira violenta durante la proiezione di Bimba… se avete provato l’impulso di uscire dalla sala guardando Tre metri sopra il cielo… se vi siete sentiti presi in giro da The Butterfly Effect… se ricordate con nostalgia il comico involontario del Mandolino del Capitano Corelli… be’. Guardando Mariti in affitto vedrete le vostre certezze sciogliersi come neve al sole. L’opera prima di Ilaria Borrelli è talmente brutta da ridefinire i parametri stessi della bruttezza cinematografica.

“Artista” a tutto tondo che si divide tra Roma, New York e Parigi, Ilaria Borrelli ha esperienza come attrice di teatro e di televisione, ha scritto romanzi e diretto contrometraggi. Dopo tanto penare – a sentir lei, tra una proposta oscena e un invito a qualche coca-party – eccola finalmente alla regia di un lungometraggio, da lei pure sceneggiato. E così ci troviamo davanti a 90 minuti di sciatteria visiva, trama inesistente, battute becere, musiche da fiera paesana, attori senza controllo e pretese di internazionalità. Un’accozzaglia di sequenze senza idee e senza senso. E senza pari nel cinema recente.

Ma cosa puà aver spinto la Borrelli a imbarcarsi in un’impresa che è chiaramente – e di non di poco – al di là delle sue capacità? Tra le altre cose, il fatto che a suo dire il cinema italiano non sappia più rappresentare le donne in maniera convincente, e il fatto che come attrice era stufa di dover recitare battute stupide. Curioso: è la stessa cosa che pensano gli spettatori guardando questo suo film…


Titolo: Mariti in affitto
Regia: Ilaria Borrelli
Sceneggiatura: Ilaria Borrelli
Fotografia: Paolo Ferrari
Interpreti: Maria Grazia Cucinotta, Pierfrancesco Favino, Brooke Shields, Chevy Chase, Diego Serrano, Franco Javarone, James Falzone, Lauren Martin, Jillian Stacom, John Tormey, Jennifer Macaluso, Ray Iannicelli, Veanne Cox, Charlotte J. Colavin
Nazionalità: Italia, 2003
Durata: 1h. 30′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento








Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].