Stai leggendo:

"Prima che sia notte" di Julian Schnabel

11 settembre 2000 Recensioni 0 Commenti
Alberto Cassani, 11 Settembre 2000: Emozionante
KeyFilms, 10 Novembre 2000

Reinaldo Arenas è uno dei più importanti scrittori della storia di Cuba, ed è omosessuale, ma nella Cuba di Fidel Castro non c’è libertà di espressione e i diversi sono considerati messaggeri degli Inferi. Non riuscendo a sopportare la censura e la persecuzione, tenta di scappare dall’isola caraibica…


Caso forse più unico che raro nel cinema di questi ultimi anni, Prima che sia notte è una pellicola di lunga durata non per colpa del ritmo eccessivamente lento o a causa delle masturbazioni mentali di un regista che si crede un artista, ma perché ha davvero molte cose da dire. E visto il soggetto ci si sarebbe stato da stupirsi del contrario.

Il bravissimo Javier Bardem, già visto in qualche film di Almodovar, è stato giustamente premiato con la Coppa Volpi a Venezia 2000, ma in realtà è tutto il film ad essere di altissimo livello. L’unico vero difetto che gli si può riscontrare è il fatto di essere recitato in inglese, con conseguenti, inenarrabili, accenti e cadenze spagnoleggianti da parte di tutti i personaggi. Se l’idea era quella di dare l’impressione che il protagonista stia raccontando la sua storia ad un giornalista statunitense, non funziona affato.

Julian Schnabel aveva raccontato nella sua opera prima la vita di Basquiat, qui affronta un altro personaggio spinoso. La sua regia, pur presentando alcuni virtuosismi un po’ fini a se stessi, non risulta per niente eccessiva e anzi aiuta molto a “provare” le sensazioni che le diverse scene vogliono trasmettere. Nel corso del film ci sono alcuni momenti un po’ confusi, ma ci sono anche delle scene davvero memorabili, come la lunga sequenza ambientata nel carcere. Per essere un pittore, come ci tiene a sottolineare, Schnabel si dimostra un regista coi fiocchi.

Dal punto di vista puramente tecnico, non brilla la la fotografia diretta da Xavier Perez Grober e Guillermo Rosas. Si nota, infatti, che il film è stato ripreso da due persone diverse, perché dal lato visivo le immagini risultano incostanti, diseguali: non sembra esserci una linea visiva comune che unisce le varie sequenze. Ad ogni modo, oltre alla Coppa Volpi, Prima che sia notte ha portato a casa da Venezia anche il Premio Speciale della Giuria, ma in realtà avrebbe meritato tranquillamente di vincere il Leone d’Oro.


Titolo: Prima che sia notte (Before Night Falls)
Regia: Julian Schnabel
Sceneggiatura: Cunningham O’Keefe, Lazaro Gomez Carriles, Julian Schnabel
Fotografia: Xavier Perez Grober, Guillermo Rosas
Interpreti: Javier Bardem, Olivier Martinez, Andrea Di Stefano, Michael Wincott, Pedro Armedàriz, Hector Babenco, Olatz Lopez Garmendia, Jerzy Skolimowski, Johnny Depp, Sean Penn
Nazionalità: USA, 2000
Durata: 2h. 05′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre