Stai leggendo:

Proprio lui? di John Hamburg

18 settembre 2018 Recensioni 0 Commenti
Proprio lui?

20th Century Fox, 26 Gennaio 2017 – Triste

La famiglia Fleming è invitata a passare il Natale a casa del fidanzato della figlia, il quale si rivela essere un personaggio piuttosto particolare e molto volgare. Nel giro di pochi giorni, i rapporti tra il padre della ragazze e il fidanzato si fanno estremamente tesi, fino a quando…


L’immagine della tristezza di questo Proprio lui? arriva in una delle ultime scene. A una mesta festa a casa dei Fleming i KISS (proprio Stanley e Simmons) cantano una canzone di Natale, il primo alla voce e tamburello, il secondo con l’ukulele. Il finale non si discosta dallo stile del resto del film, che per la maggior parte del tempo trasmette tristezza, appunto. John Hamburg (sceneggiatore e regista) pensava forse di andare sul sicuro scrivendo una commedia sul rapporto padre-fidanzato della figlia, ma purtroppo non bastano una sequela (praticamente continua) di parolacce a far ridere, così come non bastano alcune situazioni assurde e volgari per trascinare la pellicola. Paradossalmente, l’unica scena davvero divertente è l’unica che non include volgarità o parole scurrili.

Al di là delle continue volgarità, quello che non funziona in Proprio lui? sono i personaggi e la loro evoluzione. Ciò che il film si propone (o vorrebbe proporsi di fare, fallendo miseramente) è dimostrare come dietro a un ragazzo all’apparenza fuori di testa e volgare ci possa essere una persona dal cuore d’oro e, contemporaneamente, come le ragazze moderne siano libere e consapevoli nelle proprie scelte, anche quando sono distanti da quello che si aspettano i loro genitori. Purtroppo per noi, i personaggi sono tutti monolitici e il cambiamento delle loro prospettive arriva improvviso, inaspettato e senza alcuna motivazione plausibile nel finale. Per tutto il resto del film si assiste a una continua rappresentazione di comportamenti ben al di là dell’assurdo (oltre che, naturalmente, volgari) che non contribuiscono ad altro che all’aumento del minutaggio e al conseguente fastidio dello spettatore.

Se questo fastidio non raggiunge livelli tali da interrompere la visione è solo grazie ai protagonisti. Bryan Cranston sembra nato per la parte ed è sempre ottimo, sia quando si trova bloccato su un water ipertecnologico sia quando cerca di respingere delle avance sessuali non richieste sia quando cerca disperatamente di avere una conversazione seria con i due giovani. James Franco, dal canto suo, gigioneggia quanto basta e gioca con il suo personaggio tanto da essere magnetico e catalizzare l’attenzione dello spettatore. Tutto il resto del cast, al contrario, sembra poco a suo agio, quasi stia subendo i personaggi più che interpretarli, dando prove al limite dell’imbarazzante.

Perché lui? vorrebbe essere una commedia volgare, mentre risulta essere solo un film con pochissime idee, tenuto malamente in piedi solo dall’abnegazione alla causa di Franco e Cranston ma che fallisce su tutto il resto della linea.


La locandinaTitolo: Proprio lui? (Why Him?)
Regia: John Hamburg
Sceneggiatura: John Hamburg, Ian Helfer
Fotografia: Kris Kachikis
Interpreti: James Franco, Bryan Cranston, Megan Mullally, Zoey Deutch, Adam DeVine, Griffin Gluck, Cedric The Entertainer, Keegan-Michael Key, Andrew Rannells, Casey Wilson, Zack Pearlman, Bob Stephenson, Tangie Ambrose, Gene Simmons, Paul Stanley
Nazionalità: USA – Cambogia, 2016
Durata: 1h. 51′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].