Stai leggendo:

"Quel treno per Yuma" di Delmer Daves

10 luglio 2007 Recensioni 4 Commenti
Quel treno per Yuma

CEIAD, 1957 – Classico

Ben Wade è uno dei banditi più temuti della zona, ma finalmente è stato catturato. Il ranchero Dan Evans gli fa lo tiene nella mira del suo fucile in attesa di portarlo alla stazione per prendere il treno per Yuma e metterlo nella prigione del forte. Ma tutti si aspettano che la banda di Wade tenti di liberarlo…


Glenn FordLe strade cominciano a vuotarsi, tutti vanno a casa… Sembra quasi che si aspettino un temporale. Invece, la placida cittadina di Contention aspetta l’arrivo del treno delle 3:10 per Yuma. Ciò che spaventa gli abitanti, però, è che lo aspettano anche Ben Wade e Dan Evans. Wade è uno dei banditi più temuti della zona, finalmente catturato dopo aver rapinato una diligenza. Ma mentre l’allevatore di vacche Evans lo tiene sotto tiro per portarlo al forte di Yuma, la sua banda si prepara a liberarlo. E anche se a Contention non piove da mesi, gli abitanti si aspettano un temporale…

Van HeflinTratto da un racconto di Elmore Leonard e contrappuntato dal bel commento musicale di George Duning, Quel treno per Yuma è un western a basso costo che si regge soprattutto sugli ottimi dialoghi e sulla straordinaria prestazione di Glenn Ford, bandito sbruffone e donnaiolo dal carisma inarrivabile, che purtroppo non ha a fianco una spalla degna di lui. Van Heflin appare infatti un attore legnoso e mai convincente, ma per fortuna degli spettatori la sceneggiatura di Halsted Wells è sufficientemente valida da non essere rovinata dalla sua cattiva recitazione.

Glenn Ford e Van HeflinLa regia è essenziale quando non scolastica, ma Daves gestisce bene il ritmo in modo da creare la tensione giusta. Il rapporto tra il bandito e il suo “carceriere” viene sviluppato molto bene, ed entrambi i personaggi finiscono per risultare estremamente interessanti. Il regista non riesce a rendere credibili diversi momenti della sparatoria finale, ma quell’assedio è una splendida occasione per mostrare come molto cinema western classico facesse le cose un bel po’ più semplici di come probabilmente erano nella realtà. Tutto si risolve poi con un finale assolutamente straordinario, nonostante l’arrivo della pioggia sembri davvero di troppo. E così come la voce di Frankie Laine, anche Quel treno per Yuma merita un posto tra i grandi classici del western.


La fascetta del DVD statunitenseTitolo: Quel treno per Yuma (3:10 to Yuma)
Regia: Delmer Daves
Sceneggiatura: Halsted Welles
Fotografia: Charles Lawton Jr
Interpreti: Glenn Ford, Van Heflin, Felicia Farr, Leora Dana, Henry Jones, Richard Jaeckel, Robert Emhardt, Sheridan Comerate, George Mitchell, Robert Ellenstein, Ford Rainey, Dorothy Adams, Danny Borzage, John L. Cason, Barry Curtis
Nazionalità: USA, 1957
Durata: 1h. 32′


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 4 commenti a questo articolo:

  1. cassani io di western sto per vedere in dvd butch cassidy con paul newman.
    l’hai visto?
    cosa ne pensi?

  2. ho appena finito di vedere butch cassidy e lo ritengo molto avvincente e coinvolgente.bello si.
    ma poi alla fine loro due muoiono o no?

  3. Alberto Cassani scrive:

    Gran film, molto appassionante. E sì, visto com’erano cirdondati direi proprio che loro muoiono.

  4. lo immaginavo che morissero….

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre