Stai leggendo:

Raccolta di fondi per il cartone "Mila" di Cinzia Angelini

3 ottobre 2009 News 0 Commenti
3 Ottobre 2010

L’animatrice Cinzia Angelini, originaria di Trento, vive a Los Angeles dal 1997 e ha lavorato ad alcuni importanti lungometraggi animati degli ultimi anni. Ora sta preparando un documentario sulle storie di guerra ambientate a Trento, ma per riuscirci sta cercando dei finanziatori…


Cinzia Angelini è un’animatrice italiana, originaria di Trento, che vive e lavora a Los Angeles dal 1997. Nei suoi diciotto anni d‘esperienza nel campo dell’animazione, ha partecipato tra le altre alle produzioni di film come La spada magica, Il Principe d’Egitto, La strada per El Dorado, Spirit – Cavallo selvaggio, Sinbad – La leggenda del sette mari, Boog & Elliot a caccia di amici, Spider-Man 2, I Robinson – Una famiglia spaziale e Bolt. Ora sta cercando di realizzare un cortometraggio d’animazione intitolato Mila, ispirato a quei racconti ambientati a Trento durante la Seconda Guerra Mondiale che la nonna e la madre della regista le hanno sempre raccontato. Il film racchiude tutte le emozioni, le paure, le scoperte e le speranze che le sono state tramandate dai loro racconti attraverso gli anni.

Il progetto si serve dell’animazione per raccontare qualcosa di ben diverso dai soliti cartoon. Recentemente, produzioni internazionali come Persepolis e Valzer con Bashir, lungometraggi d’animazione che hanno trattato argomenti di guerra, hanno spinto i confini dell’animazione ricevendo moltissima attenzione sul palcoscenico internazionale (nomination all’Oscar come miglior film in lingua straniera rispettivamente nel 2007 e nel 2009). Inoltre l’idea della Angelini per questo progetto non è solo quella di affrontare un tema forte come la guerra, ma anche di spingere i limiti della resa computer grafica ottenendo un look diverso, pittorico.

Lo scopo del progetto non e’ solo quello di affrontare un tema forte come quello della guerra visto attraverso gli occhi della piccola protagonista, ma anche di sensibilizzare le nuove generazioni su questo argomento. Per questo la regista ha lanciato il progetto su kickstarter.com, una piattaforma online fondata un paio d’anni fa da un gruppo di ragazzi di New York che sta avendo molto successo per produrre progetti di vario tipo finanziati da privati.

Mila ha suscitato l’interesse della Trentino Film Commission, ma per completare la cifra necessaria alla realizzazione del cortometraggio è possibile sostenere la produzione contribuendo con una donazione attraverso il sito ufficiale del film e cliccando su Donations/Donazioni. E’ possiblile partecipare con donazioni solamente fino al 17 novembre 2010. Il motto di Kickstarter è infatti «Tutto o Niente», percui se Mila non raggiunge la cifra di 27.500 dollari entro tale data, non succederà nulla e le carte di credito di chi ha donato fino ad allora non saranno addebitate. Se invece il progetto avrà successo e raggiungerà tale cifra il film riceverà i fondi necessari. Le donazioni possono partire da un minimo di 5 dollari e i donatori riceveranno in cambio dei gadget (cartoline, calendari, magliette, giacchi, illustrazioni…), ovviamente in proporzione alla cifra donata.

Vi invitiamo a visitare il sito www.milafilm.com, dove si puo’ vedere un teaser trailer che fa capire il tipo di film che Mila potrebbe diventare.


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.