Stai leggendo:

"Sahara" di Breck Eisner

19 novembre 2005 Recensioni 2 Commenti
Luciana Morelli, 19 Aprile 2005: Coinvolgente
Uip, 22 Aprile 2005

Quando l’esploratore Dirk Pitt entra in possesso di una moneta d’oro rinvenuta in Africa, si convince che possa far parte del carico di una nave salpata durante la Guerra di Secessione e misteriosamente scomparsa proprio al largo del continente africano. Così, parte per il Sahara, ma si ritrova in mezzo ad una guerra civile…


Tratto dal best seller di Clive Cussler Sahara: Le avventure di Dirk Pitt ma in realtà ispirato un po’ a tutti i romanzi sul fenomenale esploratore, Sahara è un’avventura affascinante, intricata, piena di imprevisti e di coincidenze, una sorta di Indiana Jones a sfondo ambientalista. Affascinanti le scenografie di Allan Cameron (La Mummia, Le quattro piume, Van Helsing) così come anche i paesaggi desertici ed un cast che funziona alla grande, capitanato da un esuberante Matthew McConaughey, ma se proprio vogliamo essere pignoli e trovare un difetto a questo progetto cinematografico possiamo dire che forse gli intrighi politici hanno relegato troppo in secondo piano la parte avventurosa, ossia la parte della ricerca del tesoro nascosto che compare solo alla fine della storia e che invece era la protagonista assoluta nei libri della collana su Dirk Pitt. La cosa affascinante di tutte queste vicende è che la NUMA esiste veramente ed è – come nel film – un’associazione senza scopo di lucro, fondata nel 1978 proprio da Clive Cussler con l’intento di localizzare, identificare e recuperare relitti marini di importanza storica.

Alla fine il film è risultato ben costruito, i personaggi funzionano e sono amalgamati perfettamente con gli attori scelti per interpretarli (il migliore di tutti è risultato Steve Zahn nel ruolo di Al) e la storia, seppur sia stata tagliata ed aggiustata un po’ troppo grossolanamente rispetto al romanzo, è rimasta comunque gradevole.

Brillante esordio alla regia per Breck Eisner (che alle spalle ha solo la regia di qualche serie Tv, tra cui la miniserie di fantascienza Taken) che è riuscito in questo film, a metà strada tra l’avventura ed il fantastico, a mischiarci molti altri generi come la commedia e lo spionaggio politico senza sfigurare ed annoiare troppo lo spettatore, mettendo in piedi un film non perfetto ma che in alcune sequenze non ha nulla da invidiare ad i grandi kolossal di genere. Niente di originalissimo né di eclatante ma almeno questo Sahara vi assicura due ore di sano divertimento senza troppe pretese e senza mai scadere nella banalità.


Titolo: Sahara (Id.)
Regia: Breck Eisner
Sceneggiatura: Thomas Dean Donnelly, Joshua Oppenheimer, John C. Richards, James V. Hart
Fotografia: Seamus McGarvey
Interpreti: Matthew McConaughey, Penélope Cruz, Steve Zahn, William H. Macy, Delroy Lindo, Lambert Wilson, Nathan Osgood, Billy Seymour, Mark Aspinall, Rakie Ayola, Nicholas Beveney
Nazionalità: USA – Spagna, 2004
Durata: 2h. 04′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 2 commenti a questo articolo:

  1. Anonimo scrive:

    Molto bello ed appassionante e sopratutto non annoia e questo è un pregio notevolissimo di sti tempi.

  2. questo film per me e solo per spensierarsi

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.