Stai leggendo:

"Showtime" di Stanley Kwan

1 settembre 2010 Recensioni 2 Commenti
Festival di Venezia 2010

Inedito in Italia – Sopportabile

Un gruppo di ragazzi deve preparare uno spettacolo, ma il gruppo non lega ed i risultati tardano a vedersi. Ad aiutarli arriveranno sei giovani talenti, arrivati nel presente dal 1936 grazie ad un incantesimo. La messa in scena dello spettacolo e l’infrangersi della magia saranno un tutt’uno…


Una scena di ShowtimeMischiare in salsa cinese i personaggi e la struttura di un talent show giovanile con l’idea dei viaggi nel tempo non è, almeno sulla carta, la migliore delle premesse per ottenere un film digeribile per tutti i palati. Showtime si svolge in modo non sempre cristallino, principalmente per l’eccessivo numero di personaggi coinvolti (18 solo i protagonisti giovani,  più gli adulti) e il continuo rimbalzare tra due epoche differenti, ma la superficiale confusione occulta solo in parte il buon svolgimento di una struttura altrimenti farraginosa e meccanica. Ogni legame che si crea in superficie tra gli allievi e i loro maestri non va a ricalcare il passato nel presente, bensì contribuisce a mostrare diverse sfaccettature degli infiniti processi di apprendimento e trasmissione della propria esperienza che esseri umani diversi possono attraversare, con particolare attenzione all’età di mezzo, gli allievi – insegnanti – cronoviaggiatori.

Un momento di ShowtimeQuesto aspetto e l’atmosfera molto leggera di Showtime sono i maggiori (se non unici) pregi della pellicola di Stanley Kwan, che su altri fronti appare mediocre. Come spesso in questo genere di storia, qualsiasi sia la nazionalità, la recitazione e i dialoghi sono sotto il livelllo di guardia, e solo il ritmo e le musiche di sottofondo salvano molti momenti. Va detto però che il film dimostra un’energia di fondo per nulla scontata e capace anzi di divertire moderatamente chi è disposto ad accettare la premessa iniziale. Per tutti gli altri, tenersi rigorosamente alla larga.


Il manifesto del Festival di Venezia 2010Titolo: Showtime (Yong xin tiao)
Regia: Stanley Kwan
Sceneggiatura: Jimmy Nigai
Fotografia: Christhoper Doyle
Interpreti: Carina Lau, Hu Jun, Huang Lei, Tony Leung Ka Fai, Kelly Lin, Angie Chiu, Wang Nan, Song Jia, Landy Wen
Nazionalità: Cina, 2010
Durata: 1h. 40′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 2 commenti a questo articolo:

  1. M.A.G.D scrive:

    Voglio Sottolineare un Errore nel Link di Youth – La Giovinezza che Porta a Questa Pagina.
    Volevo Leggere la Recensione del Nuovo Film di Sorrentino visto che è stato Omaggiato con una Stella.

  2. Alberto Cassani scrive:

    Hai ragione. Grazie dell’avviso, ho corretto il problema. Comunque il motore di ricerca funziona bene e permette di arrivare in ogni caso alla recensione cercata anche se il link nell’elenco è sbagliato.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.