Stai leggendo:

Soundtrack: “Profondo rosso” di Giorgio Gaslini & Goblin

26 aprile 2010 Soundtrack 2 Commenti
Andrea Chirichelli, 10 Settembre 2007: * * * * *
In collaborazione con Colonne Sonore

Una delle colonne sonore più famose della storia del cinema, proposta da Cinevox in un nuova lussuosa edizione a doppio disco, contenente l’album originale, brani inediti e molti arrangiamenti mai sentiti prima dei pezzi già noti…


Ora, come si può solo lontanamente pensare di dare un giudizio critico ad una delle colonne sonore più famose della storia del cinema mondiale? In molti hanno già contribuito ad analizzare, sviscerare, esaminare come entomologi musicali la storica partitura che i Goblin e il celebre jazzista Giorgio Gaslini idearono e realizzarono per il capolavoro di Dario Argento. Qui, quindi, ci limiteremo a premiare con cinque stelle non solo la musica, ma anche e soprattutto la lussuosa edizione Cinevox che pone una pietra tombale (visto il genere… ci sembra una metafora efficace) sulla possibilità che altre case discografiche mettano sul mercato altre versioni dell’opera.

Due CD, 36 brani in totale, una valanga di contenuti extra, bonus track, brani non inclusi nel film né in altre edizioni pubblicate in passato, inediti, versioni classiche con nuovi arrangiamenti. Siamo insomma di fronte all’edizione “definitiva”. Tra le chicche aggiunte in questa versione (o, meglio nel secondo CD, visto che il primo contiene l’album originale) citiamo i mai sentiti prima “Profondo Rosso Jazz source 1, 2, 3 e 4” e “Profondo Rosso (Paura)”, che dimostrano quanto nuovi e azzeccati arrangiamenti possano cambiare abito e volto ad un brano straconosciuto. Il resto, come si suol dire, è storia.


Titolo: Profondo rosso

Compositore: Giorgio Gaslini, Goblin

Etichetta: Deltadischi Cinevox, 2007

Numero dei brani: 36 (7+29)

Durata: 86′ 56”


Percorsi Tematici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 2 commenti a questo articolo:

  1. Mad Puppet scrive:

    Esiste il brano che Mark compone al piano ?

  2. Alberto Cassani scrive:

    A quanto mi dicono gli amici di Colonne Sonore, il brano non è mai stato pubblicato per via di un mancato accordo sui diritti d’autore tra Gaslini, la casa di produzione del film e la casa discografica.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.