Stai leggendo:

"Chavez - L'ultimo comandante" di Oliver Stone

7 settembre 2009 Recensioni 0 Commenti
Chavez - L'ultimo comandante

Movimento Film, 16 Aprile 2013 – Semplice

Spinto dai toni dittatoriali con cui l’opinione pubblica americana dipinge il presidente venezuelano Hugo Chavez, Oliver Stone decide di intervistarlo per meglio comprenderne la natura, e per studiare al contempo il nuovo scenario geo-politico del Sudamerica.


Hugo Chavez in una scena di Chavez - L'ultimo comandanteSarebbe passato altrimenti in sordina, il nuovo documentario di Oliver Stone. Invece ha guadagnato gli onori della cronaca quando ad accompagnarlo al Lido per Venezia66 si è presentato Hugo Chávez in persona, superflua conferma di come il film di Stone non abbia aspirazioni di indagine scrupolosa, ma semplici connotati di innamoramento personale da parte del regista di Wall Street (il cui seguito è atteso a breve).

Hugo Chavez in Chavez - L'ultimo comandanteL’introduzione di South of the Border ha luogo in realtà north of the border, e nasce come risposta al clima mediatico statunitense (specialmente conservatore, Fox News in testa, e doverosamente ridicolizzato nel film tramite l’intensa riproposizione di notiziari e talk show), che riduce Chávez al ruolo di dittatore.
L’appassionante ricostruzione iniziale della sua ascesa al potere conserva qualche crisma di equilibrio, ma la successiva intervista si trasforma, nel bene o nel male, in una celebrazione dell’ex-militare e del suo ruolo di capo carismatico e caritatevole, senza perdere di vista il filo conduttore dell’opposizione agli Stati Uniti di Bush. Una chiave forte, che dà modo a Stone di non fermarsi a Chávez, andando a intervistare altri capi di stato sudamericani appartenenti alla nuova generazione dei leader “bolivariani”, uniti e compatti nel difendere l’unità sudamericana di fronte all’invadente inquilino del piano di sopra.

Oliver Stone in una scena di Chavez - L'ultimo comandanteTanto lacunoso quanto intrigante, il quadro complessivo è in linea con il cinema e l’identità politica di Stone, la cui retorica trascinante non può prescindere dal culto del “comandante” per esprimersi al meglio; un impegno necessario da voce dissidente, utile anche da questo lato dell’Atlantico per rinfocolare il dibattito. Il regista lucida bene l’unico lato della medaglia che ci mostra, e finchè gli spettatori penseranno da soli a girarla di tanto in tanto, il contributo di Stone al documentarismo politico sarà ben accetto, specialmente ora che la sua produzione di fiction ha perso mordente.


Titolo: Chávez – L’ultimo comandante (South of the Border)
Regia: Oliver Stone
Sceneggiatura: Tariq Ali, Oliver Stone
Fotografia: Albert Maysles, Carlos Marcovich, Lucas Fuica
Interpreti: Oliver Stone, Hugo Chávez, Evo Morales, Lula da Silva, Fernando Lugo, Rafael Correa, Cristina Kirchner, Raul Castro
Nazionalità: Usa, 2009
Durata: 1h. 15′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre