Stai leggendo:

"Tadpole" di Gary Winick

1 febbraio 2003 Recensioni 0 Commenti
Luciana Morelli, 1 Febbraio 2003: Anonimo
Mikado, 17 Gennaio 2003

Oscar è apparentemente timido e poco socievole. In realtà, lui ama segretamente le donne molto più mature di lui, che hanno l’esperienza e il savoir faire che le insipide ragazzine della sua età non possiedono. Quando però intreccia una relazione con la migliore amica della sua matrigna le cose si complicano…


Poco interessante e piuttosto anonima l’interpretazione, ma soprattutto la faccia, del ventitreenne Aaron Stanford nei panni di un precoce quindicenne; poco fascinosa la sua recitazione soprattutto se si considera che il suo personaggio, un adolescente acerbo, sofisticato e vigoroso, avrebbe dovuto basarsi proprio sul fascino per conquistare il pubblico oltre che tutte le donne del film. Fresca e piacevole la regia di Gary Winick, che lo ha girato in soli 14 giorni usando una videocamera digitale. Tadpole – Un giovane seduttore a New York è ambientato nell’elegante e romantica Upper East Side di N.Y. in cui spiccano deliziose stradine illuminate ed eleganti bistrò omaggio alla cultura ed all’atmosfera francese che si intona particolarmente al carattere sognatore del protagonista.

Il risultato in definitiva, vista l’infelice scelta dell’attore protagonista e della superficialità dei dialoghi non è, a mio avviso, neanche sufficiente: poco divertente, in alcuni punti noioso e poco credibile, specialmente un’ultraquarantenne amica di famiglia da anni che ha rapporti intimi ripetuti con un ragazzo che ha visto crescere. Le intermittenti citazioni di Voltaire che frammentano il film sono, a mio avviso, l’unico particolare simpatico di questa commedia sulle paure e sulle insicurezze che affliggono sia i giovani inesperti che gli adulti alle prese con la soglia dei quaranta. Tadpole ha riscosso un grande successo di pubblico soprattutto a New York, valendo a Winick il premio per la Migliore Regia al Sundance Film Festival, se vogliamo anche meritato.


Titolo: Tadpole – Un giovane seduttore a New York (Tadpole)
Regia: Gary Winick
Sceneggiatura: Heather McGowan, Niels Mueller
Fotografia: Hubert Taczanowski
Interpreti: Aaron Stanford, Sigourney Weaver, Bebe Neuwirth, John Ritter, Robert Iler, Peter Appel, Adam Lefevre, Alicia Van Couvering, Kate Mara, Ron Rifkin, Paul Butler, Hope Chernov, Marcia Debonis, Debbon Ayer, Theo Kogan
Nazionalità: USA, 2002
Durata: 1h. 16′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.