Stai leggendo:

"La regola del silenzio" di Robert Redford

19 dicembre 2012 Recensioni 1 Commento
Alberto Cassani, 6 Settembre 2012: Prevedibilissimo
01 Distribution, 20 Dicembre 2012

Un giovane reporter prepara un articolo sull’arresto di una terrorista latitante accusata di un omicidio compiuto durante una rapina in banca trent’anni prima, e scopre che l’avvocato che ha rifiutato di difenderla è in realtà anch’esso un latitante accusato dello stesso omicidio…


Non è esattamente per essere sorpresi, che si può guardare l’ultima regia di Robert Redford. Tratto dal romanzo di Neil Gordon (inedito in Italia) e sceneggiato da Lem Dobbs (L’inglese), The Company You Keep è un thriller della cui trama si può facilmente intuire ogni risvolto sin dai primi minuti di proiezione, ma che si guarda comunque con piacere per il cast di gran livello e per la consueta eleganza registica di Robert Redford. Semmai, a infastidire sono i tanti particolari che non tornano (in primis riguardo le date) e le troppe casualità che permettono al giornalista interpretato da Shia LaBeouf di muoversi nella vicenda.

Il personaggio principale – un ex attivista politico che ha cambiato identità dopo essersi ritirato per non dover usare la violenza nella lotta sovversiva – sembra disegnato addosso a un Robert Redford che si porta ovviamente dietro il suo background personale e artistico ma che appare qualche anno troppo vecchio per il ruolo. L’attore-regista californiano si circonda qui di tanti colleghi all’incirca della sua generazione (fanno eccezione appunto LaBeouf e la Anna Kendrick di Tra le nuvole), che interpretano ruoli piccoli ma cui è proprio la loro presenza a dare significato. L’effetto è un po’ quello di Space Cowboys, ma il tono del film è ovviamente molto diverso e la storia non lascia spazio alla nostalgia, se non nel cuore dello spettatore appassionato di cinema.

A conti fatti, The Company You Keep è la meno significativa delle nove regie finora realizzate da Redford. Una pellicola che, come detto, si guarda con piacere ma che ha troppe imperfezioni di scrittura per lasciare davvero il segno come avrebbe voluto.


Titolo: La regola del silenzio (The Company You Keep)
Regia: Robert Redford
Sceneggiatura: Lem Dobbs
Fotografia: Adriano Goldman
Interpreti: Robert Redford, Shia LaBeouf, Julie Christie, Sam Elliott, Jackie Evancho, Brendan Gleeson, Terrence Howard, Richard Jenkins, Anna Kendrick, Brit Marling, Stanley Tucci, Nick Nolte, Chris Cooper, Susan Sarandon
Nazionalità: USA, 2012
Durata: 2h. 05′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente c'è 1 commento a questo articolo:

  1. Marco scrive:

    Ad essere sincero io mi sono anche abbastanza annoiato, sarà che questi film politici li digerisco poco…
    Comunque d’accordo coi commenti sulla regia e sugli attori (la Christie meno brava della Sarandon) e con le pecche di sceneggiatura.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.

Incassi dal 23 al 25 settembre