Stai leggendo:

"The History Boys" di Nicholas Hytner

24 maggio 2007 Recensioni 0 Commenti
The History Boys

20th Century Fox, 25 Maggio 2007 – Inerme

La storia di un gruppo di ragazzi che si stanno preparando per l’ammissione a Oxford o Cambridge, dei professori che cercano di istruirli e dei rapporti – non sempre limpidi, persino ambigui – che tra essi si vengono a creare…


Russell Tovey, Samuel Anderson, James Corden, Andrew Knott, Dominic Cooper, Samuel Barnett, Jamie Parker e Sacha Dhawan: The History BoysPiù di una volta ci si è trovati a discutere su quale sia il rapporto tra cinema e teatro e su come una pièce vada messa filmicamente in scena. Si può stravolgerla, renderla puro cinema, abbattere tutte le barriere artistiche (Il mahabharata di Peter Brook) o aderire del tutto e consapevolmente al linguaggio teatrale, magari giocandoci su (Vanya sulla 42a strada di Louis Malle). Oppure si può fare come ha fatto Nicholas Hytner per questo The History Boys, e che poi è ciò che non si dovrebbe fare: spezzare le barriere visive che separano le quinte e il set, senza che diventi mai cinema, lasciando che la polvere del palcoscenico non prenda mai aria, né sia al posto giusto. E quindi deludendo tutti (a differenza della pièce, amata dal pubblico e coperta di premi).

Il regista Nicholas Hytner, lo sceneggiatore Alan Bennett e Richard Griffiths sul set di The History BoysScritto da Alan Bennett, autore anche del testo teatrale, The History Boys è una commedia drammatica d’ambientazione scolastica, molto tipica nel plot e nell’adesione a precisi schemi drammaturgici, ma che ha il suo vero fulcro d’interesse nei temi e nella riflessione sulla gioventù. Ambientato tutto dentro un liceo inglese degli anni ’80, il film racconta la formazione, la preparazione, l’addestramento alla vita, di un gruppo di giovani, mediamente studiosi e intelligenti, ma soprattutto intenti a scoprire se stessi, i propri istinti e pulsioni, il proprio modo di affrontare le difficoltà di un mondo omologato già 20 anni fa.
Andrew Knott e Dominic Cooper in The History BoysSoprattutto, il film analizza e mette in scena, con sincerità e disinvoltura spiazzanti, il tema dell’omosessualità adolescenziale, della passione e dell’edonismo sessuale, arrivando a trattare con libertà davvero inusitata perfino il tema del rapporto fisico tra alunni e insegnanti, che poi è il tema fondante dello spettacolo teatrale, il passaggio dall’insegnamento alla costruzione della personalità fino al coinvolgimento fisico e sentimentale.

Andrew Knott e James Corden con alle spalle Jamie Parker, Dominic Cooper e Russell Tovey in una scena di The History BoysIl vero problema è – come spesso capita – il passaggio dalle intenzioni alla realizzazione, in questo caso più che mai coincidente col passaggio tra cinema e teatro. Hytner nemmeno ci prova, a dare una forma interessante e compiuta al film: lascia che le scene si susseguano senza ritmo e i personaggi vaghino senza direzione, che i temi siano risucchiati dalla noia per una messa in scena immobile, ma senza la radicalità del teatro. E si rimane come al solito con la voglia di vedere lo spettacolo teatrale, che è di sicuro più intenso di questo curioso e amorfo pastiche di cui non si ammirano (ed è strano per un film di discendenza teatrale britannica) neanche gli attori, che recitano di mestiere se non col birignao. Occasione persa, e tempo sprecato, per un film tutto in potenza che però non riesce mai ad ingranare la marcia: non diciamo una veloce, ci saremmo accontentati di una qualunque.


La locandina di The History BoysTitolo:The History Boys (Id.)
Regia: Nicholas Hytner
Sceneggiatura: Alan Bennett
Fotografia: Andrew Dunn
Interpreti: Richard Griffiths, Clive Merrison, Frances de la Tour, Stephen Campbell Moore, Sacha Dhawan, Samuel Anderson, Dominic Cooper, Andrew Knott, Samuel Barnett, Russell Tovey, Jamie Parker, James Corden, Penelope Wilton, Georgia Taylor
Nazionalità: Regno Unito, 2006
Durata: 1h. 49′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.