Stai leggendo:

"The Others" di Alejandro Amenábar

15 settembre 2001 Recensioni 5 Commenti
The Others

Lucky Red, 14 Settembre 2001 – Angosciante

Grace vive in una grande casa vittoriana insieme ai due figli, i quali ancora non sanno che il loro papà è morto nella Seconda Guerra Mondiale appena conclusa. A un’esistenza vissuta al buio per un’allergia alla luce di cui i bambini soffrono, si aggiungono strane visioni e rumori che i tre cominciano ad avvertire…


Nicole Kidman in The OthersThe Others è la prima produzione ad alto budget dello spagnolo Alejandro Amenábar, già apprezzato per i suoi due precedenti lungometraggi, Tesis e Apri gli occhi, ma non per questo risulta agli occhi dello spettatore meno personale ed accattivante. Film “di genere”, con richiami continui ad atmosfere come quelle evocate da Giro di vite di Henry James e Gli Invasati di Wise, The Others riesce nel non facile intento di coinvolgere lo spettatore nelle vicende di Grace e dei suoi figli, a spaventarlo e sorprenderlo senza ricorrere a facili espedienti orrorifici o inutili spargimenti di sangue. Quella che fa davvero da padrona nel film è l’atmosfera di angosciosa oppressione e predestinazione che circonda i protagonisti sin dal primo minuto della pellicola.

Nicole Kidman in una scena di The OthersOttima la Kidman, quasi tratta da un capolavoro hitchcockiano, nel rendere la figura di questa donna tormentata e tormentatrice, vittima e carnefice, che lotta contro una fine ineluttabile per sè e la propria famiglia. All’altezza della situazione il resto del cast, con particolare merito a Fionnula Flanagan, perfetta per la parte dell’anziana governante. Dal punto di vista tecnico segnaliamo una sceneggiatura di buon livello, in cui ogni tessera trova la sua giusta collocazione all’interno della struttura del film; funzionali la fotografia, la scenografia ed i costumi, che fanno da cornice alla narrazione.

The Others rimane comunque una pellicola pensata per il grande pubblico, ma nel suo genere un film godibile e interessante, capace di tenere lo spettatore in tensione senza troppi cedimenti narrativi, e con alcuni momenti davvero pregevoli.


La locandina di The OthersTitolo: The Others (Id.)
Regia: Alejandro Amenábar
Sceneggiatura: Alejandro Amenábar
Fotografia: Javier Aguirresarobe
Interpreti: Nicole Kidman, Fionnula Flanagan, James Bentley, Alakina Mann, Christopher Ecclestone, Elaine Cassidy, Eric Sykes, Renée Asherton, Gordon Reid, Keith Allen, Michelle Fairley, Alexander Vince, Ricardo López, Aldo Grillo
Nazionalità: Spagna – USA, 2001
Durata: 1h. 44′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Attualmente ci sono 5 commenti a questo articolo:

  1. Anonimo scrive:

    splendido e girato bene
    angosciante si
    finale inaspettato che non si immaginava da parte dello spettatore
    e poi devo dire che questo regista nonostante la giovane età sa dirigere davvero bene

    caschetto giuseppe

  2. Nicholas2 scrive:

    film di M

  3. Plissken scrive:

    Concordo appieno con la recensione. Una pellicola che nonostante abbia alcune parti svolte in maniera “accademica”, ne ha altre che riescono a sorprendere in virtù di una certa innovazione, con riferimento non solo al soggetto ma all’implementazione. Amenabar dirige con una certa maestria. Per me è stato una piacevole sorpresa, lo consiglierei senz’altro.

  4. Marco scrive:

    Ottima recensione. Mi trova completamente d’accordo. Aggiungerei anche le musiche (curate sempre dal regista) fra i vari pregi.
    Rivederlo è sempre bello ma è indimeticabile la prima volta che lo si vede (quindi ancora all’oscuro del risvolto finale).
    Albe che ne pensi?

  5. Alberto Cassani scrive:

    Secondo me alcuni particolari rendono leggermente intuibile il finale, se uno li cerca. ma gran film.

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.