Stai leggendo:

"The Truth About Charlie" di Jonathan Demme

30 aprile 2003 Recensioni 0 Commenti
The Truth About Charlie

Uip, 13 Giugno 2003 – Artificioso

Una donna che sta per divorziare dal marito scopre che l’uomo è morto e tutti i suoi soldi sono scomparsi. Incontra poi uno sconosciuto che le racconta come quei soldi fossero in realtà suoi, e come li vuole recuperare a ogni costo. Ma mentre i due cercano di rintracciare i soldi, altre persone finiscono uccise…


Thandie Newton e Mark Wahlberg in The Truth About CharlieLa sciarada è un gioco attraverso il quale si cerca di far indovinare una frase mimando le singole parole che la compongono. Su La Settimana Enigmistica le sciarade vengono chiamate “rebus”, ma il termine si può anche usare in senso figurato, per indicare una situazione di difficile soluzione e comprensione.
Sciarada è un thriller dai risvolti romantici diretto nel 1963 da Stanley Donen, in cui Cary Grant e Audrey Hepburn si trovano al centro di un intrigo internazionale che gira intorno all’assassinio del marito di lei e alla ricerca da parte di Walter Matthau, James Coburn e George Kennedy del tesoro che il morto avrebbe nascosto da qualche parte in giro per Parigi.

Thandie Newton e Tim Robbins in The Truth About CharlieProponendo uno stile di regia inutilmente artificioso, Jonathan Demme realizza un film appariscente ma di rado funzionale. Un remake abbastanza di maniera, fedele al prototipo nonostante il tempo che è passato e tutto sommato poco personale. La regia così convulsa – che cita ogni minuto e mezzo qualche capolavoro della Nouvelle Vague – stanca presto lo spettatore, il quale non riesce a prestare sufficiente attenzione alla trama gialla, subendo quindi passivamente la successione degli eventi, degli intrighi e di quelli che avrebbero dovuto essere dei colpi di scena. Il risultato è che il film non sorprende e non appassiona, avendo come unico pregio quello di mostrarci degli scorci di Parigi cinematograficamente insoliti ma affidando la propria riuscita agli occhi del pubblico alle prestazione degli attori.

Mark Wahlberg in una scena di The Truth About CharlieEra difficile mettere insieme un cast riuscito come quello dell’originale, per cui Demme e compagnia hanno deciso di andare per una strada diversa, scegliendo due attori giovani come protagonisti e gente poco conosciuta per i ruoli secondari. Ma l’unico che sembra divertirsi, in un film che non vorrebbe prendersi troppo sul serio (vedi il cameo di Aznavour), è il buon Tim Robbins in un ruolo sfaccettato ma poco approfondito. La bella Thandie Newton (Mission: Impossible – 2) non ha l’eleganza di Audrey, e non sembra l’attrice giusta da mettere al centro di una vicenda simile. Rispetto all’originale il grande vantaggio è che la coppia protagonista non ha una differenza d’età così esagerata come nel film di Donen (25 anni), il che rende più credibile lo sviluppo romantico, ma dopo dieci minuti di “Marky Mark” Wahlberg in dolcevita vien voglia di mettergli le mani addosso…


La locandina di The Truth About CharlieTitolo: The Truth About Charlie (Id.)
Regia: Jonathan Demme
Sceneggiatura: Jonathan Demme, Steve Schmidt, Peter Joshua, Jessica Bendinger
Fotografia: Tak Fujimoto
Interpreti: Mark Wahlberg, Thandie Newton, Tim Robbins, Joong-Hoon Park, Ted Levine, Lisa Gay Hamilton, Christine Boisson, Charles Aznavour, Anna Karina, Agnès Varda
Nazionalità: USA, 2003
Durata: 2h. 05′


Percorsi Tematici

  • Non ci sono percorsi tematici collegati a questo articolo.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Scrivi un commento







Evita per quanto possibile di scrivere in linguaggio SMS, grazie.

Per cortesia, inserisci gli spoiler tra i tag [spoiler] e [/spoiler].

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure puoi iscriverti alla pagina senza commentare.